Griekspoor sfida Novak Djokovic: “La partita più importante della mia vita”



by   |  LETTURE 5208

Griekspoor sfida Novak Djokovic: “La partita più importante della mia vita”

Il prossimo avversario del numero uno del mondo Novak Djokovic a Flushing Meadows sarà l’olandese Tallon Griekspoor, che nel turno iniziale ha sconfitto Jan-Lennard Struff con il punteggio di 2-6 7-6 4-6 6-4 7-5.

Nato nel 1996, Griekspoor non aveva mai raggiunto la seconda partita di un evento del Grand Slam prima degli attuali Us Open. Oggi al numero 121 delle classifiche mondiali ma già 105° lo scorso luglio, il tennista di Haarlem non ha mai disputato una finale del circuito maggiore.

Griekspoor: “È una leggenda del nostro sport”

In un’intervista pubblicata anche da Punto de Break, Tallon ha parlato delle sue sensazioni prima di mettere piede sull’Arthur Ashe Stadium di New York: “È davvero pazzesco.

Sarà una partita molto difficile. Forse sarà la più grande sfida come tennista che ho vissuto fino ad oggi, cioè affrontare Novak sul cemento. Sarà sull’Arthur Ashe, lo stadio più grande del mondo.

Quando sei un bambino e ti alleni duramente per diventare un giocatore di tennis, sogni cose di questo tipo. Sarà una partita davvero difficile e complicata, ma mi godrò questa esperienza”. Griekspoor ha anche parlato delle sue numerose vicissitudini quest’anno col torneo di Flushing Meadows: “Mi hanno detto che era praticamente impossibile disputare il torneo.

Ci sono stati problemi con l’ambasciata in Olanda a causa del Covid. Non ho avuto molto tempo per prepararmi in vista dell’evento. Lo scorso lunedì avevo deciso di dimenticarmi di tutto e iniziare di nuovo ad allenarmi sulla terra battuta.

Martedì e mercoledì ero già in allenamento sulla terra, ma giovedì ho ricevuto una e-mail da parte della USTA in cui mi si diceva che ero iscritto al torneo senza problemi”. Parlando di Novak Djokovic, Tallon ha detto: “Rispetto il modo in cui è rimasto al vertice del tennis per così tanto tempo.

Nadal e Federer c’erano già, ma Novak è arrivato e ha distrutto tutti i record. È stato un giocatore così solido nel corso degli anni che è davvero incredibile. È una leggenda di questo sport, dovrò giocare al mio miglior livello e avere un po’ di fortuna se voglio avere qualche possibilità”. Photo Credit: Tennis Circus