Petchey: "Chi critica Novak Djokovic dovrebbe guardarsi allo specchio"



by   |  LETTURE 4847

Petchey: "Chi critica Novak Djokovic dovrebbe guardarsi allo specchio"

Novak Djokovic si trova qui a New York agli Us Open per fare la storia del tennis. In caso di vittoria del torneo il numero uno al mondo diventerebbe il primo tennista nell'era Open a fare il Grande Slam conquistando tutti e quattro Major nello stesso anno e soprattutto staccherebbe i grandi rivali Roger Federer e Rafael Nadal e diventerebbe il tennista uomo con più Slam nella storia.

Nel corso del primo turno del torneo Djokovic ha battuto in quattro set il giovanissimo tennista Holger Rune ed in tanti sono rimasti sorpresi dal fatto che il pubblico facesse il tifo per il giovanissimo avversario e non per il numero uno.

L'ex tennista britannico Mark Petchey ha dato una propria lettura su tutto ciò ed ha difeso il campione serbo. Secondo Petchey tutti coloro che criticano Nole dovrebbero guardarsi allo specchio per capire e fare ciò prima di giudicare.

Le parole di Petchey su Novak Djokovic

Visto il grande traguardo che Djokovic sta inseguendo Petchey ha affermato che bisogna rispettare e sostenere Novak in questo momento. Ecco le sue parole: "Qualunque sia la tua opinione su Novak Djokovic, non puoi non rispettare il tuo lavoro, i sacrifici che ha fatto ed il successo che ha ottenuto nella sua era, probabilmente la più difficile di sempre, se giudichi lui negativamente questo è un riflesso di chi sei realmente"

Poi l'ex tennista ha continuato: "Sarebbe bello vedere la gente dell'Arthur Ashe stare in piedi ed applaudire all'ingresso quando Novak Djokovic entrerà in campo la prossima volta. Possiamo assistere a qualcosa di unico nella storia nello sport maschile e questo grazie a Nole e tutti gli appassionati di tennis dovrebbero apprezzare ciò"

Nel match di debutto a Flushing Meadows Novak Djokovic era sull'1 a 1 contro il giovane Rune ed il pubblico sembrava dalla parte del giovane talento. Allo stesso tempo il giovane ha avuto dei problemi di crampi e Nole quindi ha letteralmente passeggiato in campo per chiudere la gara nel terzo e quarto set.