Zverev: "Sono l'unico che ha battuto Novak Djokovic in un torneo importante"



by   |  LETTURE 4552

Zverev: "Sono l'unico che ha battuto Novak Djokovic in un torneo importante"

Novak Djokovic è stato quasi inarrestabile nel primo semestre del 2021, avendo messo in bacheca i primi Slam piegando altrettanti esponenti della Next Gen nelle finali. Il numero 1 del mondo proverà a completare l’opera a New York, dove lo scorso anno ha vissuto una delle pagine più nere della sua gloriosa carriera.

Se dovesse trionfare per la quarta volta nella Grande Mela, Nole diventerebbe il secondo giocatore nell’Era Open a completare il Grande Slam dopo Rod Laver. L’eventuale conquista del 21° Major gli permetterebbe inoltre di staccare per la prima volta gli eterni rivali Roger Federer e Rafael Nadal.

Lo svizzero e lo spagnolo sono entrambi ai box per infortunio, quindi toccherà ai giovani cercare di sgambettare il 34enne di Belgrado. Tra i principali indiziati a mettergli i bastoni fra le ruote c’è Alexander Zverev, che sta vivendo forse il momento migliore di tutta la sua carriera.

Il tedesco ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, rimontando proprio Djokovic in semifinale, e si è imposto nel Masters 1000 di Cincinnati. In conferenza stampa dopo aver liquidato Sam Querrey al primo round degli US Open, Sascha ha rivelato di avere grosse ambizioni per questo torneo.

Zverev crede di poter fermare Djokovic

“Se un giocatore vince tre Slam nello stesso anno e va per il Grande Slam, non può non essere considerato il favorito. Novak Djokovic ha tutte le carte in regola per aggiudicarsi gli US Open e realizzare il Grande Slam, è la sua grande occasione” – ha confidato Zverev, che potrebbe incrociare Nole in semifinale.

“Ad essere sincero, credo di essere stato l’unico tennista in grado di batterlo in un evento molto prestigioso quest’anno. Per il resto, ha sollevato tutti i trofei più importanti del circuito. Non ci sono dubbi che sia il favorito, ma bisogna ammettere che sono parecchi i giocatori affamati al momento.

Io personalmente mi sento bene, vengo da una striscia di risultati positivi e spero di continuare a giocare in questo modo. Sono contento di aver battuto Sam in tre set, dato che contro di lui il match può sfuggirti in un attimo” – ha chiosato.