Djokovic rinnova con Lacoste: resteranno insieme almeno fino al 2025



by   |  LETTURE 5465

Djokovic rinnova con Lacoste: resteranno insieme almeno fino al 2025

Novak Djokovic tornerà in campo agli US Open dopo aver lasciato Tokyo senza medaglie. Il campione serbo non è riuscito a coronare uno dei suoi più grandi sogni alle Olimpiadi, quello di conquistare una storica medaglia d’oro per il suo Paese, ma a Flushing Meadows avrà l’opportunità di riprendersi tutto con gli interessi.

Il belgradese ha infatti vinto i primi tre Major del 2021 e a New York proverà a completare il Grande Slam; impresa riuscita solo a Don Budge e Rod Laver, l’australiano è l’unico ad averlo realizzato nell’Era Open.

Djokovic rinnova con Lacoste: accordo fino al 2025

In attesa di scoprire il suo percorso newyorkese( il main draw non è stato ancora sorteggiato, ndr) , Novak Djokovic ha iniziato ad allenarsi sull’Arthur Ashe Stadium ieri pomeriggio e ha firmato un importante accordo con la storica casa d'abbigliamento francese Lacoste.

La collaborazione tra Djokovic e Lacoste è iniziata nel 2017 e proseguirà per almeno altri quattro anni, perché il nuovo contratto sarà valido fino al 2025. “Lacoste è orgogliosa di rinnovare la sua collaborazione con il tennista numero uno del mondo Novak Djokovic fino al 2025” , ha annunciato Lacoste tramite un cominciato ufficiale.

Thierry Guibert, CEO del marchio francese, ha poi aggiunto: “Novak non è solo un eccezionale atleta, ma anche uno dei più grandi giocatori con uno spirito meraviglioso sia dentro che fuori dal campo. Il nostro incontro nel 2017 è stato un vero colpo di fulmine.

La sua audacia, la sua tenacia e la sua gentilezza mi hanno colpito subito e sono orgoglioso di poter continuare insieme a lui questa avventura” . Lo stesso Djokovic ha infine dedicato un messaggio al suo sponsor. “Ho un vero legame con Thierry Guibert.

Parliamo regolarmente e ho sentito il suo sostengo in ogni momento chiave della mia carriera. Entra anche in contatto con i miei fan club sui social media! È davvero incredibile vedere persone provenienti da tutte le parti del mondo riunirsi per farmi sentire il loro supporto” .