Nishikori: "Ho commesso un grosso errore contro Novak Djokovic a Tokyo"



by   |  LETTURE 8080

Nishikori: "Ho commesso un grosso errore contro Novak Djokovic a Tokyo"

Novak Djokovic sembrava destinato a conquistare almeno una medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, dove era impegnato sia in singolare che nel doppio misto. La sua corsa si è arrestata però in semifinale contro Alexander Zverev, nonostante il serbo avesse dominato il torneo fino a quel momento e conducesse di un set e di un break dinnanzi al tedesco.

Il numero 1 del mondo ha accusato un crollo psico-fisico che gli ha impedito di completare l’opera, tanto da aver ceduto dieci degli ultimi undici game del match. Ormai sfinito e privo di qualsiasi motivazione, il 20 volte campione Slam si è arreso a Pablo Carreno Busta nella ‘finalina’ per il bronzo.

Qualche minuto più tardi è arrivata anche la notizia del suo forfait per l’incontro di doppio misto. Un calo tanto improvviso quanto repentino per il 34enne di Belgrado, che aveva fatto la voce grossa nei quarti contro Kei Nishikori.

Il giapponese aveva racimolato le briciole nonostante il sostegno dei pochi connazionali presenti in tribuna. Il finalista degli US Open 2014 ha raggiunto il penultimo atto a Washington questa settimana, grazie ad un livello di gioco che si avvicina al massimo del suo potenziale.

In conferenza stampa dopo l’affermazione su Lloyd Harris, il nipponico ha evidenziato i suoi recenti progressi.

Nishikori è stato demolito da Djokovic a Tokyo

“Ovviamente il servizio mi ha dato una grossa mano qui a Washington, almeno per il momento” – ha esordito Nishikori.

“Nell’ultima partita che ho disputato alle Olimpiadi contro Novak Djokovic, ho commesso il grandissimo errore di giocare senza la prima di servizio. Penso invece di aver battuto molto bene questa settimana. Ho bisogno di stare intorno al 60% di prime palle in campo per essere competitivo, altrimenti rischio di subire troppo l’iniziativa del mio avversario.

È esattamente ciò che è accaduto nella sfida con Novak” – ha continuato. Kei affronterà ora Mackenzie McDonald per un posto in finale, mentre in precedenza il nostro Jannik Sinner se la vedrà con l’altro americano Jenson Brooksby. Non ci sono precedenti fra i due a livello ATP.