Zverev, dalla conversazione con Djokovic al suo più grande sogno



by   |  LETTURE 7599

Zverev, dalla conversazione con Djokovic al suo più grande sogno

Alexander Zverev ha fermato la corsa di Novak Djokovic verso il Golden Slam alle Olimpiadi di Tokyo. Il tennista tedesco ha disputato una delle sue migliori partite in carriera e ha completato una rimonta speciale quanto inattesa.

Il campione serbo si è infatti portato avanti di un set e di un break prima di subire il ritorno del suo avversario. Dal 6-1, 3-2, Zverev è stato in grado di portare a casa 10 degli ultimi 11 game del match e di conquistare la finale per il primo e secondo posto contro Karen Khachanov, che ha invece battuto Pablo Carreno Busta in due set.

L’attuale numero cinque del mondo ha mostrato grande sportività al termine della partita e si è addirittura scusato con Djokovic, che ha ricambiato con un emozionante abbraccio.

Zverev: "Ho detto a Nole che è il più grande di tutti i tempi"

“Ho detto a Novak che è il più grande tennista di tutti i tempi.

Prima o poi diventerà il giocare con più Slam e Masters 1000 vinti in carriera, e continuerà a essere il numero uno più longevo della storia. Al 99% sarà lui il vero GOAT. So che stava cercando di ottenere il Golden Slam, ma nel tennis non si può sempre vincere.

Sono felice di averlo sconfitto e di potermi giocare l’oro olimpico domenica” , ha spiegato Zverev in conferenza stampa. “Non stavo giocando male nonostante fossi sotto di un set e di un break. Il problema è che Novak aveva portato la partita dalla sua parte.

Stavo giocando bene, ma contro un giocatore come Novak non basta. Così ho provato a cambiare qualcosa e alla fine sono riuscito a rientrare in partita e a ottenere una delle migliori vittorie della mia carriera. Lottare per la medaglia d’oro alle Olimpiadi è qualcosa di speciale.

Sono molto orgoglioso di aver vinto una medaglia per la Germania. Questo è uno dei momenti più belli della mia carriera, forse il migliore in assoluto. Alle Olimpiadi non gioco solo per me stesso o per la mia famiglia, ma anche per tutti gli altri atleti presenti qui e per i tifosi che mi seguono da casa.

Le Olimpiadi sono il più grande evento sportivo al mondo. Spero di poter vincere altre medaglie in futuro” .