Djokovic: "Sono stato in controllo del match vs Berrettini. Olimpiadi? Non so..."



by   |  LETTURE 8647

Djokovic: "Sono stato in controllo del match vs Berrettini. Olimpiadi? Non so..."

Dopo anni di caccia ed inseguimento il numero uno al mondo Novak Djokovic vince il suo sesto Wimbledon e conquista finalmente il ventesimo titolo del Grande Slam in carriera raggiungendo i suoi due più grandi rivali Roger Federer e Rafael Nadal.

Il tennista serbo è apparso raggiante in conferenza dove ha commentato la vittoria in quattro set, in rimonta, su Matteo Berrettini ed ha offerto l'ennesima prova straordinaria della sua carriera.

Le parole di Novak Djokovic in conferenza stampa

Dopo un match durato quasi tre ore e mezza il campione serbo ha commentato così la gara ed ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Nel corso del match ero molto nervoso, devo dire in particolare nel primo set, poi mi sono calmato ed ho iniziato a giocare al mio livello.

Non è mai bello perdere un set ma credo che mi ha aiutato a giocare meglio e giocare come voglio io. È stato un match combattuto dove anche Matteo ha avuto le sue possibilità ma credo che dal secondo set ho avuto il controllo del match.

Giocare sull'erba contro un tennista con un servizio così forte è complicato, in certi casi ho giocato troppo sulla difensiva ed ho commesso errori ma ripeto credo sia normale in una finale, soprattutto così importante per me è tutto è dipeso dai nervi.

Quando ho capito che avrei raggiunto Federer? Beh, credo con il passare dalle vittorie comprendevo ciò e devo dire che anni fa sembrava impossibile ma ho lavorato duro e ci sono riuscito. Ho un gioco completo ed ho sempre creduto di poter giocare il mio miglior tennis in tutti gli Slam, è incredibile aver raggiunto il record di maggior settimane al numero uno ed ora sempre quest'anno arrivare a 20 Slam.

Tutto questo è incredibile. Olimpiadi? La notizia che non ci sarà il pubblico non è mai buona e l'ho saputa qualche giorno fa. Il fatto che ci sono ulteriori restrizioni e al momento sono molto diviso a riguardo se andare o no.

Credo che ci sono il 50 % di possibilità" Il campione serbo ha parlato cosi lasciando presagire che lo stesso Golden Slam appare ancora incerto.