Kyrgios: "Non sono qui per vincere il torneo, non tutti sono come Djokovic o Federer"



by   |  LETTURE 19286

Kyrgios: "Non sono qui per vincere il torneo, non tutti sono come Djokovic o Federer"

Dopo mesi di assenza dal circuito il tennista australiano Nick Kyrgios è tornato a Wimbledon ed ha raggiunto il terzo turno del torneo. Mentre al primo turno ha dovuto conseguire una battaglia di cinque set contro il francese Ugo Humbert, Nick ha faticato ma ha chiuso in tre set contro il tennista azzurro Gianluca Mager, battuto con il risultato di 7-6;6-4;6-4.

In conferenza stampa Nick ha avuto parole di elogio per l'avversario, complimentandosi con lui per la sua prestazione.

Le parole di Kyrgios in conferenza

Ecco le dichiarazioni del particolare australiano in conferenza stampa: "Sinceramente sono rimasto sorpreso dal suo livello, ha giocato bene ed ha dimostrato di essere un grande tennis.

Nel primo set è andato alla grande ed ha dimostrato di potermi mettere in difficoltà, credo che mi sono salvato solo grazie alla sua poca esperienza in match come questi, si è notato soprattutto nel tiebreak.

Il suo grande livello mi ha fatto capire che anche se avessi perso il primo set non avrei avuto nulla da rimproverarmi, poi ho avuto la capacità di restare concentrato nel match e ho sfruttato le occasioni quando sono arrivate.

Il pubblico? Mi piace vedere persone che vengono ad assistere ai miei match consapevoli di chi sono e sapendo che saranno in grado di assistere ad uno show. Ho visto molte persone che mi parlavano in ogni momento, sembravano i miei allenatori e mi hanno persino chiesto del Tottenham Hotspur.

Ho la sensazione che la gente abbia desiderio di divertirsi e rivedere il tennis. La realtà è che io amo Wimbledon e mi piace tutto di questo torneo. In passato ero depresso ma ormai non competo per vincere, non vengo qui per vincere i Grandi Slam.

Le persone possono non apprezzare questo ma devono rispettare questa scelta e la mia vita. Voglio solo divertirmi e che i miei match siano uno spettacolo, non tutti possiamo essere come Federer, Nadal o Djokovic. Io sono Nick Kyrgios, un ragazzo normale e sono felice di essere quello che sono" Al prossimo turno Kyrgios sarà protagonista di un match interessante contro il canadese Auger Aliassime.