Le parole di Novak Djokovic dopo la vittoria su Nadal nella semifinale di Parigi



by   |  LETTURE 7909

Le parole di Novak Djokovic dopo la vittoria su Nadal nella semifinale di Parigi

Per la seconda volta in carriera Novak Djokovic riesce nell'impresa di battere Rafael Nadal sul suo campo prediletto ovvero al Roland Garros dove i precedenti per il maiorchino sono di 105 Vittorie su 108 gare e due di queste 3 sconfitte sono state realizzate dall'attuale numero uno al mondo.

Una vittoria straordinaria per Djokovic che domenica avrà la possibilità di raggiungere il suo diciannovesimo Slam ed essere il primo tennista della storia ad ottenere due successi in tutti i tornei del Grande Slam.

Le parole di Djokovic in conferenza stampa

In conferenza stampa il tennista serbo soddisfatto ha iniziato così: "Senza dubbio è stata la mia miglior gara disputata in tutta la mia storia al Roland Garros.

E penso che sia una delle mie tre gare migliori in carriera considerando il livello di tennis e giocando contro il mio più grande rivale nel campo dove lui ha riscosso più successo e con un'atmosfera elettrica.

È stato semplicemente fantastico. Rafa ha perso tre volte in venti anni qui, è stato il tennista più dominante della storia del Roland Garros e batterlo qui è come scalare l'Everest, quando giochiamo in questo campo ho sempre questa sensazione.

Mi ha battuto negli 8 precedenti al Philippe Chatrier e ho cercato di prendere alcune cose della mia vittoria del 2015. Sono contento che non ci sia stato il coprifuoco alle 11, ho sentito che c'era un esenzione speciale e quindi hanno permesso alle persone di restare.

È stata una di quelle notti e una di quelle gare che ricorderò per sempre" Parlando del match il serbo ha dichiarato: "Anche se non ho avuto una buona partenza non ero nervoso perché stavo colpendo bene la palla, si trattava solo di trovare la mia strada ed adattarmi al match.

Lo spin che mette nel suo diritto è incredibile ma mi sentivo pronto per questo e con motivazione. Avevo un piano ben preciso e volevo applicarlo molto di più rispetto alla finale dello scorso anno. Abbiamo avuto un inizio molto simile al 2020, ma qui ho reagito già nel primo set ed anche se ho perso 6-3 ho trovato il mio gioco.

Ho iniziato con il break nel secondo set e le cose già andavano meglio per me. Il servizio non è stata una grande arma ma nel quarto set quando ero in difficoltà ha iniziato a funzionare. Tsitsipas? In questo momento non sono molto fresco ma la cosa buona è che ho un giorno e mezzo per recuperare le forze e pensare al mio rivale.

Ovviamente prima mi godrò questa vittoria. Non c'è tempo ma merito questo dopo una vittoria del genere anche se è in arrivo una finale del Grande Slam"