Le dichiarazioni di Boris Becker sulla semifinale tra Djokovic e Nadal



by   |  LETTURE 6469

Le dichiarazioni di Boris Becker sulla semifinale tra Djokovic e Nadal

Novak Djokovic e Rafael Nadal non hanno deluso le aspettative e hanno raggiunto le semifinali del Roland Garros nella parte alta del tabellone. Il serbo ha sofferto contro Lorenzo Musetti agli ottavi di finale, ma ha trovato comunque il modo di ritornare in partita e rimontare i due set di svantaggio; mentre contro Matteo Berrettini ai quarti ha espresso un ottimo livello di gioco per quasi tutta la partita; l’unico passaggio a vuoto lo ha avuto nel tie-break del terzo set e gli è costato il parziale.

Nadal ha invece lasciato le briciole ai suoi avversari e perso un solo set contro Diego Schwartzman ai quarti di finale. Djokovic e Nadal si sfideranno per la 58esima volta in carriera e in questo caso è interessante dare un’occhiata alle partite giocate al Roland Garros.

I due si sono sfidati ben otto volte a Parigi e il maiorchino ha ottenuto sette vittorie e in quattro occasioni non ha perso nemmeno un set. Djokovic è riuscito a batterlo solo nel 2015 e lo ha fatto con il punteggio di 7-5, 6-3, 3-1.

In un’intervista al Daily Mail, Boris Becker ha parlato propria della grande sfida.

Becker sulla semifinale tra Djokovic e Nadal

"È la ripetizione della finale che abbiamo visto l'anno scorso ad ottobre.

Sarei molto sorpreso se il risultato, in termini di punteggio, fosse simile a quel precedente. Non credo che Nadal vincerà così comodamente. Secondo me, Rafa ha giocato ad un grande livello lo scorso anno, ma non credo si possa dire la stessa cosa questa volta.

Finora è stato vulnerabile nelle sue partite. Se guardiamo alle ultime partite di Nadal, Jannik Sinner ha servito per chiudere il primo set e Cameron Norrie gli ha creato qualche problema all'inizio del secondo set.

Mercoledì, infine, Schwartzman lo ha contrastato fino all'ultima parte del terzo set. Non arriverei al punto di non considerarlo il favorito, però. Anche quando non è nella sua forma migliore sulla terra battuta, il livello di Nadal è così alto che può permettersi di abbassare un po' l'asticella e continuare ad essere il migliore, ma penso che Djokovic avrà le sue possibilità" .