Critiche e sputi: Novak Djokovic arriva a sfidare Nadal tra le polemiche



by   |  LETTURE 14121

Critiche e sputi: Novak Djokovic arriva a sfidare Nadal tra le polemiche

Come ormai sempre più spesso avviene, da oltre un anno a questa parte, il numero uno al mondo Novak Djokovic è stato preso d'assalto dalle critiche. Il campione serbo è arrivato in semifinale al Roland Garros ed in data odierna sarà protagonista dell'ennesimo atto, il 58esimo precedente con il grande rivale, il campione spagnolo Rafael Nadal.

Prima di questo match ai Quarti Novak Djokovic ha battuto il numero uno azzurro e Top Ten Matteo Berrettini, sconfitto in quattro set con il risultato di 6-3;6-2;6-7;7-5. Nole ha vinto dominando i primi due set e giocando un gran tennis, poi è calato alla distanza mentre l'azzurro è cresciuto ed ha vinto al tiebreak il terzo set.

Il quarto set è risultato decisivo con Berrettini che ha giocato un buon tennis ma che si è dovuto arrendere 7-5 come parziale.

Le polemiche su Novak Djokovic

Nel corso del match Novak Djokovic è apparso molto nervoso ed è stato protagonista di un brutto gesto, sputando sul segno di una riga presa da Berrettini che le era costato il punto.

Questo gesto è sfuggito però al giudice di sedia visto che doveva ricevere un warning.

Dopo aver mostrato insofferenza verso il pubblico, evidentemente dalla parte di Matteo, a fine gara e con gli spalti vuoti Nole è esploso prima prendendo a calci il tabellone (anche qui doveva ricevere un warning e penalty point) e poi a fine gara si è sfogato con un urlo liberatorio e per certi versi fastidioso.

Da apprezzare l'atteggiamento di Berrettini che fin dall'inizio non ha fatto una piega sui comportamenti di Nole che, mai come in questo caso, non sono esenti da critiche e (per certi versi) non sono proprio da numero uno.

Il tennista serbo, ricordiamo, oggi sarà protagonista della semifinale più attesa contro il rivale di sempre Rafael Nadal, un match che verrà disputato intorno alle 17 e 30 e dopo l'altra semifinale che vedrà invece protagonisti il tennista greco Stefanos Tsitsipas ed il tedesco Alexander Zverev.