Boris Becker descrive le due facce di Novak Djokovic



by   |  LETTURE 4037

Boris Becker descrive le due facce di Novak Djokovic

Uscito sconfitto dalla finale di Roma per mano dello spagnolo Rafael Nadal, il numero uno del mondo Novak Djokovic cercherà adesso di mettere le mani sul suo secondo trofeo del Roland Garros, in un torneo dominato da più di un decennio dal fuoriclasse di Palma di Maiorca.

Nole, impegnato questa settimana nel secondo appuntamento dell’ATP 250 di Belgrado, è stato sorteggiato a Parigi contro l’americano Tennys Sandgren e potrebbe già incontrare lo svizzero Roger Federer nei quarti di finale e Nadal in semifinale, anche se queste considerazioni sono oggi molto premature.

Becker parla di Djokovic

Nel corso degli anni, Nole non ha fatto altro che cercare di ottenere da parte del pubblico quello stesso sentimento di apprezzamento e passione dimostrato precedentemente dagli spettatori nei riguardi di Roger Federer e Rafael Nadal, arrivati ai massimi livelli poco prima di lui.

Per spiegare una delle ragioni che hanno impedito a Djokovic di riuscire del tutto nel proprio intento, il suo ex allenatore Boris Becker ha dichiarato, in un’intervista pubblicata anche da EssentiallySports: “Io lo chiamavo sempre in modo divertente Schatzi, che significa ‘tesoro’, perciò – quando le persone erano nell’ascensore e lui iniziava a imparare il tedesco – tutti rimanevano sorpresi.

C’è un Novak sul campo – cioè la macchina, quello in stile Zen, il competitore professionista che vuole vincere tutto ad ogni costo. E poi c’è il Novak fuori dal campo, che è un tesoro – ama la sua famiglia, ama il suo Paese”.

È proprio questo il motivo, secondo Becker, che molto spesso le persone si fanno un’impressione sbagliata di Djokovic: “Ti darebbe la sua ultima maglia se ne avessi bisogno. Ci sono questi due volti che certe volte si scontrano in campo e credo che sia per questo che in certi casi la gente non lo capisca e lo critichi, perché vedono questo competitore feroce che può essere cattivo. Ma proviene tutto dal bene”. Photo Credit: Sporting News