Jim Courier parla della corsa Slam tra Rafael Nadal e Novak Djokovic



by   |  LETTURE 1703

Jim Courier parla della corsa Slam tra Rafael Nadal e Novak Djokovic

Ritirato dal tennis professionistico nel 2000, l’americano Jim Courier ha vissuto il miglior momento della propria carriera nei primissimi anni ’90: è stato in questo periodo che è riuscito ad aggiudicarsi quattro titoli del Grand Slam (due agli Australian Open, due al Roland Garros) e raggiungere la finale a Wimbledon ed agli Us Open, oltre alle due disputate anche alle Tour Finals.

Numero uno del mondo per la prima volta nel 1992, Courier ha vinto un totale di 23 titoli in carriera: tra questi anche due edizioni di Indian Wells, due trofei a Roma ed uno a Miami. Oggi apprezzato commentatore TV di tennis, l’ex campione nato in Florida ha commentato nel corso di una nuova intervista la corsa al maggior numero di titoli del Grand Slam tra il numero uno ATP Novak Djokovic e Rafael Nadal.

Courier fiducioso delle possibilità di Nole

Come riportato anche dal sito EssentiallySports, Jim ha visto tra i favoriti Djokovic e Nadal, dal momento che lo svizzero Roger Federer – 40 anni il prossimo mese di agosto – non sembra ancora in grado di tornare ai livelli di un tempo.

Queste le parole di Courier: “Credo senza ombra di dubbio che Novak avrà più possibilità, ammesso che entrambi (sia lui che Nadal) rimangano in salute. Penso che Nole sia un po’ più efficace sulle altre superfici.

Se guardi al bilancio di dove sono stati vinti i loro trofei dello Slam, credo ti accorgerai che questo è vero, visto che tre su quattro non sono sulla terra battuta”. Ad ogni modo, Courier non ha ritenuto affatto improbabile che il dominio di Nadal a Parigi sia ancora lungi dall’essere scalfito: “È difficile non vedere Rafa trionfare al Roland Garros per almeno altre due o tre volte, visto che oggi è in buona salute e visto quanto sia favorito a Parigi.

Perciò, se riuscirà ad arrivare a 22 o 23 Slam, Novak avrà molto terreno da recuperare ma potrebbe avere una carriera più lunga”. Jim ha concluso parlando proprio di Djokovic: “Ha un anno in meno di Nadal e tende a rimanere in buona condizione fisica, finché riuscirà a stare alla larga dal tavolo operatorio e a restare concentrato credo che possa arrivare fino a 40 anni”. Photo Credit: Corriere della Sera