Novak Djokovic svela quali sono le gare dove trova maggiori motivazioni



by   |  LETTURE 5644

Novak Djokovic svela quali sono le gare dove trova maggiori motivazioni

I risultati ed in generale la carriera di Novak Djokovic sono dati impressionanti e che resteranno nella storia del tennis. Il campione serbo ha conquistato ben 18 titoli del Grande Slam e numerosi altri record che gli appassionati faticano persino a ricordare.

L'ultimo grande record di Nole risale agli inizi di Marzo quando Djokovic ha raggiunto e scavalcato il rivale di sempre Roger Federer nel numero di settimane in vetta alla classifica Atp. Lo svizzero era fermo a quota 310, ma nelle ultime settimane Nole lo ha raggiunto e superato e questo record appare destinato a crescere ancora.

Nel corso di una recente intervista il campione serbo ha raccontato però di trovare particolari stimoli quando si trova a rappresentare in determinati eventi la propria nazione. In carriera Djokovic ha vinto la Coppa Davis con la Serbia nel 2010 ed ha raggiunto le finali nel 2013, poi ai Giochi Olimpici di Pechino 2008 ha conquistato la medaglia di bronzo nel singolare e oramai a meno di 100 giorni dai Giochi Olimpici di Tokyo 2021 tutti vedono Nole come il grande favorito per questo evento.

Djokovic e le Olimpiadi

Il numero uno al mondo, a margine di un evento, ha rilasciato un'intervista ai microfoni della federazione serba di tennis. Ecco le sue parole a riguardo: "Mi è sempre piaciuto giocare le Olimpiadi e ho sempre gradito rappresentare il mio paese sia in Coppa Davis che ai Giochi Olimpici.

Ovviamente bisogna sempre considerate che non ho molte opportunità per giocare e vincere i Giochi Olimpici visto che si tengono una volta ogni quattro anni" Poi Nole ha proseguito: "Vincere l'oro è uno dei miei sogni ovviamente.

Non voglio essere ingrato per il bronzo conquistato, anche quello è stato un gran risultato. A Londra ho poi giocato le semifinali ed ho perso ma quando gioco per il mio paese trovo semlrep una motivazione in più ed i Giochi olimpici sono un evento storico per tutte le nazioni"

Non sarà facile per Novak Djokovic conquistare però l'oro olimpico visto che diversi atleti stanno affrontando la stagione con l'obiettivo di vincere proprio quell'evento, lo stesso Roger Federer, alla soglia dei 40 anni, sogna di conquistare per la prima volta in carriera l'oro olimpico.