Lo schietto Bublik dice no a Novak Djokovic



by   |  LETTURE 11512

Lo schietto Bublik dice no a Novak Djokovic

Sono passati ormai sette mesi da quando Novak Djokovic e Vasek Pospisil hanno annunciato la nascita della Professional Tennis Players Association. Si tratta, nello specifico, di una nuova associazione indipendente dei tennisti professionisti creata per garantire il riconoscimento dei diritti, soprattutto a livello economico, ai giocatori meno fortunati e costretti ogni anno a lottare per pareggiare le spese.

Nonostante le parole distensive utilizzate dal campione serbo nei confronti dell’ATP, a partire dalle ATP Finals di Londra 2020, qualcosa non ha funzionato e il rapporto tra l’Association of Tennis Professionals e la nuova associazione si è incrinato.

Negli ultimi giorni, Pospisil ha addirittura attaccato Andrea Gaudenzi per alcune parole che il presidente dell'ATP gli avrebbe rivolto nel corso di un importante incontro.

Le parole di Bublik sulla PTPA di Novak Djokovic

A parlare di “politica” questa volta ci ha pensato Alexander Bublik, che al Masters 1000 di Miami ha giocato uno dei migliori tornei della sua carriera e perso solo contro Jannik Sinner ai quarti di finale.

“Io col tennis cerco di guadagnarmi da vivere, quando la PTPA è partita ho partecipato a molte discussioni ma nulla, al momento, è diventato concreto" , ha spiegato il kazako in conferenza stampa.

"Se Novak Djokovic mi farà guadagnare di più, lo ringrazierò, ma non combatterò per questo. Sono più dalla parte dell’ATP perché in ogni caso adesso stiamo giocando, stanno facendo il loro lavoro tra cose buone e cose meno.

Lo dico senza aver mai parlato con i vertici, con uno come Gaudenzi. Io non sono un buon politico e non voglio esserlo" . Bublik ha infine spiegato: "Prima di questo momento difficile posso dire che si guadagnava bene; nel 2019 giocando 12 tornei ho guadagnato 900mila dollari.

Ovviamente non siamo il calcio, ma alla resa dei conti l’ATP ci fa vivere e non mi sento di andarle contro. Anche perché non vedo cosa possano fare di diverso Nole e Pospisil“ .