Rune spiega perché Djokovic è superiore a Federer e Nadal



by   |  LETTURE 3081

Rune spiega perché Djokovic è superiore a Federer e Nadal

Holger Rune è sicuramente uno dei giovani tennisti più interessanti del Tour ATP. Il diciassettenne danese si è messo in mostra quest’anno al torneo ATP 250 di Santiago del Cile, dove ha raggiunto i quarti di finale e dimostrato tutto il suo talento.

La scorsa settimana, Rune si è reso protagonista di una incredibile storia. Il tennista classe 2003 ha infatti contatto Novak Djokovic su Instagram per ottenere una preziosa sessione si allenamento sui campi in terra battuta del Monte Carlo Country Club, dove tra qualche settimana si disputerà il prestigioso Masters 1000.

La risposta del campione serbo non è tardata ad arrivare e Rune ha avuto la possibilità di condividere il campo con uno dei migliori tennisti della storia per qualche giorno.

Rune elogia Novak Djokovic

"Provo sempre grandissime emozioni quando mi alleno con i Top-10, perché hanno tantissimi punti di forza da cui posso prendere spunto e allo stesso tempo sono ragazzi fantastici che amano il tennis come me" , ha spiegato Rune in un'intervista esclusiva a Junior Tennis Italia.

"Misuro il mio tennis con il loro, so che c’è ancora tanto da migliorare ma non mi sento così lontano dal loro livello. Allenandomi con Djokovic, ho capito che è una persona fortissima non solo sul campo da tennis ma anche fuori: mi sono fatto un’idea sul motivo per cui nel circuito in pochi riescono a batterlo, è il giocatore più completo che abbia mai visto sia mentalmente che fisicamente.

Grazie ai suoi consigli mi sono appuntato molte cose su cui dovrò lavorare, mi ha mostrato ciò che serve per diventare il numero uno del mondo: non è solo questione di passione o buon tennis, dietro c’è un lavoro immenso.

Penso che in tanti abbiano il tennis per arrivare in testa alla classifica, ma per arrivare a battere i record di longevità al numero uno di Djokovic, Federer e Nadal serve qualcosa in più: mi piacerebbe fare una carriera simile alla loro, sarebbe affascinante“ .