Vajda svela la chiave del sorpasso di Djokovic a Roger Federer e Rafael Nadal



by   |  LETTURE 5063

Vajda svela la chiave del sorpasso di Djokovic a Roger Federer e Rafael Nadal

Il numero uno al mondo Novak Djokovic è assente dai campi da gioco dagli ultimi Australian Open 2021, torneo che ha vinto e che gli ha consentito di conquistare il suo 18 titolo del Grande Slam in carriera. Nole in Australia ha compiuto una grande impresa visto che nel terzo set del match di terzo turno contro Taylor Fritz fu fermato da uno strappo addominale ma nonostante ciò ha continuato ed è arrivato a vincere il suo ennesimo Australian Open di una straordinaria carriera.

Attualmente Djokovic è ancora ai box ed ha deciso di saltare anche il Miami Open, primo Masters 1000 di questo 2021. Lo ha fatto annunciandolo mediante il seguente comunicato: "Cari fan, mi dispiace davvero annunciare che quest'anno non andrò a giocare al torneo di Miami.

Ho deciso di utilizzare questo tempo prezioso per restare a casa e passarlo con la mia famiglia. Con tutte queste restrizioni in atto devo fare un bilancio e decidere come organizzare il mio tempo tra la vita a casa e quella nel circuito Atp.

Non vedo l'ora di tornare a Miami il prossimo anno"

Le parole di Vajda sui Big Three

Novak Djokovic ha raggiunto diversi record nella sua carriera, poche settimane fa ha effettuato il sorpasso a Roger Federer ed è diventato il tennista con più settimane in vetta alla classifica Atp.

Ora il suo obiettivo è superare Roger Federer e Rafael Nadal nella corsa ai titoli del Grande Slam con il serbo ora a quota 18 e i primi due che guidano questa classifica a quota 20. Marian Vajda, storico coach del campione serbo, ha svelato così alcuni aneddoti sui successi del campione: "Dopo che Novak Djokovic è diventato numero uno ed ha vinto Wimbledon la sua vita era cambiata, ero preoccupato che si sarebbe fermato perché aveva conquistato tutto, ma la realtà è che ora sta continuando a dominare e batte abbastanza consecutivamente leggende come Roger Federer e Rafael Nadal.

È più forte fisicamente, ha modificato la sua dita ed ha cambiato atteggiamento riguardo i suoi allenamenti. Se resta così, in ottica di salute, potrà raggiungere ancora più record, attualmente è molto motivato"

L'altro coach di Nole, Goran Ivanisevic, ha continuato: "Con Novak Djokovic ogni giorno è buono per migliorare, lui spinge per essere migliore e quando vedo i risultati beh, penso che tutto questo sia fantastico"