Wawrinka sulla lettera inviata da Djokovic a Tiley: "Da Adelaide? "



by   |  LETTURE 3655

Wawrinka sulla lettera inviata da Djokovic a Tiley: "Da Adelaide? "

Dopo i casi di positività riscontrati su tre dei numerosi voli diretti verso Melbourne, 72 giocatori dovranno rispettare una quarantena ancora più restrittiva e non potranno lasciare la propria camera d’albergo per beneficiare delle cinque ore di allenamento previste dal protocollo.

Sono tante le proteste degli atleti che avevano già dovuto subire una disparità di trattamento rispetto ad alcuni tennisti. Novak Djokovic, Rafael Nadal, Dominic Thiem, Naomi Osaka, Serena Williams e Simona Halep saranno infatti impegnati in una esibizione ad Adelaide ed è proprio lì che trascorreranno la loro quarantena.

Una quarantena molto più leggera rispetto ai loro colleghi, considerando che potranno entrare in contatto con il proprio team e godere di vere e proprie suite. Anche i rispettivi partner di allenamento, nel caso di Nadal si parla di Jannik Sinner, seguiranno lo stesso percorso.

Wawrinka risponde alle proposte di Djokovic

Proprio uno di questi tennisti, ovvero Novak Djokovic, ha deciso di scrivere una lettera al direttore degli Australian Open Craig Tiley per tutelare gli interessi di tutti quei giocatori costretti ad un isolamento molto pesante dopo il caos verificatosi a Melbourne.

Il campione serbo ha inoltrato alcune fondamentale richieste, tra cui: materiale per allenarsi in tutte le stanze, cibo del livello del torneo, riduzione dei giorni di isolamento, autorizzazione a visitare i membri del proprio team ed accedere a case private dotate di campi da tennis.

Di fronte alle proposte di Djokovic, alcuni tennisti non hanno potuto fare a meno di sottolineare, ancora una volta, la propria disapprovazione nei confronti delle diverse condizioni in cui il belgradese e gli altri giocatori menzionati ad inizio articolo vivranno nei prossimi giorni.

In particolare, Stan Wawrinka ha risposto polemicamente ad un tweet apparso sul famoso social network. Il tweet in questione faceva riferimento proprio alla lettera di Djokovic. Lo svizzero ha commentato le richieste con queste parole.

“Da Adelaide? Ahhahah” .

Tiley, nel frattempo, ha fatto sapere che l'Australian Open inizierà l'8 febbraio e che l'organizzazione, per il momento, non ha mai preso in considerazione la possibilità di un nuovo slittamento.