Annacone: "Agli Australian Open 2020 Djokovic sembrava 'ubriaco' poi però..."



by   |  LETTURE 1183

Annacone: "Agli Australian Open 2020 Djokovic sembrava 'ubriaco' poi però..."

Il tennista austriaco Dominic Thiem è entrato nell'elite del panorama tennistico nel 2016 quando ha iniziato la stagione come numero 20 al mondo ed è man mano cresciuto a livello di qualità e classifica.

Subito ad inizio stagione raggiunse le semifinali a Brisbane dove fu costretto a cedere a Roger Federer, poi dopo non andò oltre il terzo turno agli Australian Open (sconfitto da David Goffin). Nelle settimane successive ha conquistato i successi a Buenos Aires ed Acapulco, dove fece scalpore per una vittoria in tre set sullo spagnolo Rafael Nadal.

Dopo aver disputato i tornei americani ed i primi tornei europei su terra battuta Thiem arrivò come testa di serie numero 13 al Roland Garros dove conquistò dopo una serie di vittorie la semifinale contro Novak Djokovic.

Quell'incontro portò una sconfitta a Dominic, ma fu un ko dal sapore agrodolce con il tennista che finalmente entrò nella Top Ten. Sono passati quasi cinque anni da quel periodo ed ora Dominic Thiem ha fatto un salto di qualità enorme, non solo su terra ma anche su cemento dove ha vinto gli Us Open e dove è arrivato in finale agli Australian Open ed alle Atp Finals.

Sulla terra non è però calato ed ha raggiunto due finali al Roland Garros, entrambe perse contro 'The King of Clay' Rafael Nadal. Al momento il tennista austriaco è numero 3 al mondo, ma in questo 2021 il suo obiettivo è crescere ancora e salire di ranking.

Annacone sulla finale degli Australian Open 2020

Nel corso di una recente apparizione al talk-show di Tennis Channel il noto coach Paul Annacone è tornato sulla finale degli Australian Open 2020 dove Novak Djokovic, sotto di un set (1-2) contro il tennista austriaco riuscì a ribaltare il match e portare a casa il diciassettesimo Slam della sua carriera.

Ecco le sue parole: "Nella finale in Australia vedevi Thiem avanti 2 set a 1 contro Djokovic, Nole mi sembrava quasi ubriaco mentre Thiem stava giocando un ottimo tennis. Poi però Novak ha fatto il Novak e cioè quello che fanno tutti i grandi tennisti.

Quando sei uno dei migliori provi sempre a superare i tuoi limiti, il quarto set vide il serbo giocare un grande tennis e poi nel set decisivo Novak ha alzato in maniera incredibile il suo livello. Questo quando giochi negli Slam ha un significato davvero enorme"