Rusedski segue l'onda: "Djokovic favorito a Londra. Mentalmente è sereno."



by   |  LETTURE 1355

Rusedski segue l'onda: "Djokovic favorito a Londra. Mentalmente è sereno."

L’urna ha parlato, i gironi sono stati composti, come da tradizione, durante la celebre cerimonia del sorteggio in diretta streaming. L’evento più importante del calendario Masters è pronto per cominciare.

Si sprecano i dibattiti, le opinioni, i pronostici. Ultimo dei quali da parte di Greg Rusedski, ex tennista canadese naturalizzato britannico e finalista allo Us Open nel 1997. Secondo l’ex numero 4 del mondo, il favorito è senza dubbio Novak Djokovic, tuttavia, l’unicità di questa stagione e l’insolita grande condizione atletica di cui godono i tennisti in lizza, solitamente reduci da un anno logorante e pieno di impegni, possono giocare un ruolo assolutamente decisivo.

Infatti, nonostante Nole resti sopra il gradito più alto, almeno sulla carta, la competizione, secondo Rusedki, si preannuncia molto dura. La preferenza per l’attuale numero uno del mondo da parte del britannico non nasce soltanto dall’attuale ranking mondiale, ma affonda le proprie motivazioni nella statistica e nelle condizioni mentali di cui sembra godere il serbo, libero finalmente dai brutti pensieri che lo hanno accompagnato in questo anno particolarmente burrascoso non solo dal punto di vista globale, ma anche e soprattutto personale (le vicende dell’Adria Tour e della squalifica allo US Open sono note a tutti, anche ai profani del tennis).

Ecco le parole di Greg in vista delle imminenti finali di Londra

“È passato molto tempo da quando Djokovic ha vinto a Londra nel 2015. Novak sa che finirà l’anno numero 1 quindi penso che la sua motivazione di dimostrare sul campo dell’O2 arena di essere il più forte giocatore del mondo sia molto, molto forte.

Ha avuto un po' di difficoltà a Vienna, torneo giocato in circostanze particolari per lui, ma aver rinunciato al torneo di Parigi – Bercy credo che sia stata una buona scelta. Quindi penso che arriverà fresco sia mentalmente che fisicamente.

Questo senza dubbio conterà in un torneo così difficile come il Master di Londra” – ha dichiarato Rusedski in un’intervista ad un’agenzia di stampa britannica. Nole è stato sorteggiato nel proprio girone con Daniil Medvedev, Alexander Zverev and Diego Schwartzman.

Come sempre in un Round Robin le possibilità di recuperare un iniziale passo falso ci sono, nonostante ciò sarà molto interessante scoprire se il serbo sarà in grado di dominare un girone che lo vede senza dubbio favorito per la conquista della prima posizione. Tuttavia, nel torneo dei maestri, le minacce sono sempre dietro l’angolo.