Novak Djokovic invia un messaggio commovente per combattere l'autismo



by   |  LETTURE 2269

Novak Djokovic invia un messaggio commovente per combattere l'autismo

Il numero uno del mondo Novak Djokovic non delude mai quando si parla del suo rapporto con i fan. Sia dentro che fuori dal campo, il campione serbo cerca di supportare e motivare i suoi tifosi in ogni modo possibile. Qualche giorno fa Djokovic ha fatto ancora una volta qualcosa di eccezionale che sta ottenendo molta attenzione nel mondo del tennis.

Il 17 volte campione dei torneo del Grande Slam ha recentemente condiviso un video per incoraggiare i suoi giovani fan. L'episodio parla di due ragazzi, Petar e Nikola, che vivono in Macedonia e sono affetti da autismo.

In realtà è un disturbo in cui un individuo non è in grado di comunicare e interagire correttamente. Il padre, Zoran Mijalkov, si prende cura di loro ma non li vede quasi mai felici. Tuttavia, una notte, suo figlio Petar è rimasto sveglio tutta la notte solo per guardare la partita del tennista di Belgrado.

“È rimasto sempre davanti allo schermo. Ha guardato la partita fino alla fine. E da allora - non si è perso nemmeno una performance di Djokovic ”, ha spiegato il padre.

In seguito, anche il figlio più giovane si è avvicinato al tennis e ha iniziato a seguire Novak Djokovic.

Il padre ha lottato per trovare un poster di Djokovic da posizionare nella loro stanza ma non è riuscito a trovarne uno. Ma Djokovic, quando ha saputo di questi suoi tifosi ha imparato a conoscere la famiglia e ha realizzato un video per renderli felici.

Il videomessaggio di Novak Djokovic

Nonostante fosse a Belgrado, sperava di incontrare presto i due ragazzi personalmente. "Ciao, Petre. Peco, come stai? Ti mando un grande saluto e un grande abbraccio da Belgrado, sperando di vederti presto dal vivo.

Ti voglio tanto bene e ti abbraccio. Stai attento!" ha detto un allegro Djokovic nel video. È stata davvero una bellissima sorpresa per la famiglia. I ragazzi e il padre erano al settimo cielo dopo aver ricevuto il video.

Djokovic non solo voleva incontrarli presto, ma si è anche rivolto a loro con i loro nomi, il che è stato davvero un gesto gentile. In risposta, il padre ha anche dato un messaggio incoraggiante a Djokovic. “Ci vuole poco per essere felici.

Un enorme grazie a Nole che non è solo il miglior tennista ma soprattutto un uomo con un'anima e un cuore enormi. Grazie dal profondo del cuore e dell'anima per aver aiutato mio figlio Petar ad avere momenti felici e sorrisi come guardarti giocare.

Il potere dell'amore!" ha concluso il padre.