Djokovic raggiunge Sampras, Pete ammette: "Ecco cosa invidio del gioco di Novak"



by   |  LETTURE 3216

Djokovic raggiunge Sampras, Pete ammette: "Ecco cosa invidio del gioco di Novak"

Il 2020 è stato un anno sicuramente anomalo, ma ha portato a Novak Djokovic diverse vittorie e qualche record. Ad inizio stagione il serbo ha vinto l'Atp Cup e l'Australian Open, poi lo stop al tennis dovuto alla pandemia e alcune situazioni extra tennistiche hanno bloccato la sua ascesa, ma Novak Djokovic ha terminato per la sesta volta in carriera la stagione al primo posto nel ranking Atp.

Grazie a questo record il campione serbo ha superato Roger Federer e Rafael Nadal, fermi a quota 5, ed ha raggiunto il suo idolo di sempre, l'americano Pete Sampras. Per onorare questo record l'Atp ha realizzato un'ora intervista congiunta con Novak Djokovic e Pete Sampras, due grandissimi campioni, uno del passato ed uno del presente.

Le parole di Pete Sampras e Novak Djokovic

Intervistati dall'ex tennista Tim Henman, la prima domanda chiesta ai due è stata 'Qual è il colpo che prenderesti all'altro?' Sampras non ha esitato ed ha risposto in generale in questo modo: "Voglio la loro resistenza, datemi la loro resistenza (ride).

Molte persone mi dicono che sarebbe stato più facile ora per me come per André (Agassi), ma giocatori come Novak sono impressionanti e lui si stimola a vicenda con Rafa e Roger. Ovviamente io immagino i miei servizi, ma credo che contro Djokovic sarebbe molto difficile visto la sua velocità e soprattutto la sua elasticità"

D'altrocanto Djokovic ha invece risposto, rispettando questo fantasioso patto: "Sarei disposto a scambiare queste caratteristiche con il suo servizio e la sua volée. Sarebbe fantastico provare questi suoi colpi"

Djokovic ricorda quanto sia stato fondamentale per lui vedere Sampras: "Ho iniziato a guardare le Finals Atp quando Pete giocava le finali. Lui è il mio idolo di tennis, il mio modello. Non posso dire che l'ho copiato perché abbiamo giochi completamente differenti, ma mi piace come ha gestito la pressione nel corso della sua carriera"

I due ora hanno il record di aver chiuso la stagione al primo posto per ben sei anni e Sampras ricorda l'ultimo anno di questo suo record: "Era il 1998, ho dovuto trascorrere diverse settimane in Europa per ottenerlo, per battere quel record.

È stato molto difficile emotivamente, sono riuscito a farlo ma mi ha spinto al limite. È difficile rimanere numero 1 anno dopo anno e nonostante abbia vinto tanti tornei e titoli del Grande Slam, reputo questo come il più grande risultato della mia carriera"