Gaudenzi avverte Novak Djokovic: “Adesso è tempo di unità”



by   |  LETTURE 2124

Gaudenzi avverte Novak Djokovic: “Adesso è tempo di unità”

Sono passati solo alcuni mesi da quando Novak Djokovic, numero uno del mondo, ha annunciato il suo addio al Players Council, in occasione della nascita della nuova 'Professional Tennis Players Association' (PTPA), da lui stesso realizzata assieme al canadese Vasek Pospisil in aperta competizione con l’ATP.

Numerose le critiche e le lamentele giunte al serbo nelle ultime settimane, ritenuto colpevole di voler dividere ancora di più il circuito in un momento di già grande difficoltà.

Andrea Gaudenzi parla della stagione 2020

L’italiano Andrea Gaudenzi, classe 1973, è stato numero 18 del mondo nel 1995.

In carriera ha vinto i tre titoli di Casablanca, Sankt Polten e Bastad, oltre ad aver raggiunto gli ottavi di finale del Roland Garros nel 1994, sconfitto da Goran Ivanisevic. Dal 1 gennaio 2020 è diventato il nuovo presidente dell’'Association Tennis Professionals' (ATP), subentrando a Chris Kermode.

In una nuova intervista per il quotidiano francese Le Figaro, Gaudenzi ha detto: “Naturalmente, questo periodo è stato molto difficile per i giocatori. Fino agli ultimi giorni di luglio siamo rimasti all’oscuro sulla data di ripresa del Tour e sullo svolgimento degli Us Open.

C’è stata molta frustrazione. Anche io sono stato un giocatore e per questo comprendo il loro stato d’animo. Abbiamo ascoltato le loro lamentele. Ci incontreremo tutti insieme alla fine di novembre e di dicembre.

Siamo ovviamente aperti ad una discussione [con Djokovic e sulla PTPA], ma è arrivato il tempo dell’unità e non dei conflitti. Non funzionerebbe e tutti ci perderebbero. I tornei hanno bisogno dei giocatori e i giocatori hanno bisogno dei tornei.

Non siamo in grado di apportare i cambiamenti necessari se ci sono divisioni. Dobbiamo combattere insieme e difendere innanzitutto i migliori interessi del tennis”. Djokovic ha deciso di saltare l’appuntamento di Parigi-Bercy, preferendo allenarsi in vista delle Finals di Londra, per l’ultima volta in Inghilterra prima del trasferimento in Italia, a Torino.

Nel 2019 ha trionfato il greco Stefanos Tsitsipas, vittorioso in rimonta su Dominic Thiem. Lo spagnolo Rafael Nadal andrà ancora una volta alla caccia del suo primo trofeo a Londra. Photo credit: RSI