Novak Djokovic chiarisce: "Ecco gli aspetti fondamentali per definire il GOAT"



by   |  LETTURE 3435

Novak Djokovic chiarisce: "Ecco gli aspetti fondamentali per definire il GOAT"

Tra i tre tennisti in costante lotta per decifrare chi sarà il GOAT, il tennista serbo numero uno al mondo Novak Djokovic è probabilmente colui che ha parlato apertamente circa le sue ambizioni e che ha più volte dichiarato di voler essere riconosciuto come il migliore.

Con la vittoria contro Coric al torneo di Vienna il campione balcanico ha praticamente visto riconoscersi il record di poter terminare la stagione per la sesta volta in carriera al numero 1 delle classifiche Atp. Con questo record Nole raggiunge il suo idolo Pete Sampras e stacca i suoi due più grandi rivali, ovvero Roger Federer e Rafael Nadal, entrambi che hanno terminato la stagione al primo posto per cinque volte.

Rispondendo ad una domanda al giornalista serbo di Tennis Majors Sasa Ozmo Novak ha spiegato quali, a suo dire, sono i criteri per definire chi è il GOAT.

Le parole di Novak Djokovic sul GOAT

Il campione serbo ha dato una lunga risposta su questa domanda che da tempo insorge tra tutti gli appassionati di questo fantastico sport.

Ecco le sue dichiarazioni: "È difficile rispondere a questa domanda. Da quello che vedo noto che la maggior parte delle persone segue il predominio del numero di titoli del Grande Slam vinti e le settimane da numero uno al mondo così come le stagioni finite in vetta alla classifica.

Penso che tutte queste siano cose importanti e non so cosa scegliere. I titoli del Grande Slam sono storicamente i più importanti, sono come i campionati del mondo solo che noi ne abbiamo 4 all'anno. Sono due settimane estenuanti, l'apice del nostro sport e potete vedere come tutti i tennisti danno il massimo per raggiungere tale livello.

Allo stesso tempo si potrebbe controbattere che un giocatore ha più possibilità di avere due settimane a grandi livelli piuttosto che mantenere questo ritmo per una stagione intera e per finire la stagione al primo posto.

Il mio obiettivo principale è continuare ad accumulare settimane e diventare il tennista nella storia con più settimane al numero uno. Lo considero un obiettivo incredibile e ti mette all'apice per molto tempo, non solo in un torneo.

Se devo definire il GOAT credo che siano importanti anche il numero di Masters 1000 e le Finals Atp. Oltre questo al momento non mi viene nulla in mente"