Djokovic: "Non parteciperò all'Atp 1000 di Parigi. Ecco il mio calendario finale"



by   |  LETTURE 4587

Djokovic: "Non parteciperò all'Atp 1000 di Parigi. Ecco il mio calendario finale"

Dopo il Roland Garros siamo ormai agli attimi finali della stagione, un'annata particolare condizionata dalla Pandemia ed ancora oggi quest'ultima continua a colpire il tennis ed in generale tutto il mondo dello sport.

Verso fine anno si disputerà il Masters 1000 di Parigi, torneo che si disputerà dal 2 all'8 di Novembre e che rappresenta uno dei tornei più interessanti di fine anno. Questo torneo è ormai sul filo del rasoio a causa dell'esplosione del Coronavirus in Francia e nelle misure restrittive come il coprifuoco imposte dal Governo francese.

Dopo il Roland Garros, il finalista del torneo e numero 1 al mondo Novak Djokovic si è fatto avanti ed ha confermato che non disputerà l'ultimo Masters 1000 della stagione e che concentrerà i suoi sforzi sull'Atp 500 di Vienna e sul Masters di fine anno a Londra dove proverà a concludere nel migliore dei modi un pur ottimo 2020.

Il calendario finale di Novak Djokovic

Questa interessante informazione è stata data dal numero uno al mondo ai media del suo paese ed è stato rivelato a MozzartSport. Ecco le sue parole: "Alla fine dell'anno giocherò due tornei, Vienna e Londra.

Non vado a Vienna da quasi 15 anni ed è un torneo che non era nel mio calendario iniziale, ma la verità è che ci voglio davvero giocare" Grazie al torneo di Vienna il miglior tennista nella classifica Atp potrà così aggiungere altri 500 punti alla classifica in caso di vittoria ed incrementare il suo già ampio vantaggio nei confronti di Rafael Nadal, in seconda posizione in classifica.

Nole ha poi continuato: "Questa è stata una stagione piuttosto strana ma spero di concluderla al primo posto in classifica. Questo è il mio obiettivo e continuerò a lavorare affinché lo potrò raggiungere.

Ho giocato molto negli ultimi due mesi e mezzo, con l'aggiunta che non ho potuto viaggiare e in generale uscire. Tutto questo a causa delle restrizioni e delle regole della quarantena nei vari tornei. Per questo motivo sono esausto a livello mentale e sono andato in vacanza per qualche giorno per riposare"

Oltre a concludere la stagione, Novak Djokovic insegue il record di 310 settimane da numero uno al mondo detenuto dal tennista svizzero Roger Federer.