Djokovic: "Non cerco scuse, Rafael Nadal mi ha asfaltato. Il suo record è pazzesco"



by   |  LETTURE 6756

Djokovic: "Non cerco scuse, Rafael Nadal mi ha asfaltato. Il suo record è pazzesco"

Dal nostro inviato a Parigi - Novak Djokovic è uscito con le ossa rotte dalla finale del Roland Garros 2020, vedendo infranto il sogno di conquistare il suo secondo titolo a Parigi dopo il successo nel 2016. Il numero 1 del mondo cercava di diventare il terzo uomo nella storia ad essersi aggiudicato tutti e quattro gli Slam per almeno due volte.

Il fenomeno serbo ha racimolato appena sette game nella finale odierna contro Rafael Nadal, autore di una performance semplicemente devastante che gli è valsa la 13ma corona all’ombra della Torre Eiffel. In conferenza stampa, Nole non ha voluto accampare scuse, riconoscendo gli enormi meriti del suo avversario.

Djokovic: "Ammiro Nadal per tutto ciò che ha realizzato a Parigi"

“Non c’è molto da dire. Sono stato completamente travolto da Rafa, che è stato il migliore in campo oggi. La verità è che mi ha davvero sorpreso il suo approccio al match, oltre a non aver sbagliato nulla tatticamente.

Sento che avrei potuto giocare meglio nei primi due set, ma la qualità del suo tennis è stata incredibile, ha disputato una partita perfetta. Ho avuto qualche chance nel terzo set, ma lui ha meritato la vittoria” – ha dichiarato il 33enne di Belgrado.

“Forse non ho costruito i punti in maniera ideale, ma tutto nasce dalle sue eccezionali qualità difensive. Ho tentato di accorciare gli scambi, ma tanti colpi che contro la maggior parte degli avversari sarebbero stati vincenti tornavano indietro.

Ho provato ad attuare delle variazioni tattiche usando il drop più del normale, ma lui si è fatto trovare pronto. In giornate come queste puoi solo complimentarti con lui” – ha aggiunto. Il 17 volte campione Slam si sentiva bene fisicamente: “Ero pronto al 100% per questa partita, ma oggi sono stato battuto da un giocatore perfetto, non ci sono altre spiegazioni per questo risultato.

Cerco di seguire valori corretti nella mia vita e di avere una mente aperta e disposta al cambiamento per essere il miglior essere umano possibile. Sono molto grato per ciò che la vita mi ha riservato, indipendentemente dalla sconfitta odierna.

So benissimo che è impossibile piacere a tutti, lo capisco perfettamente e mi rendo conto di avere dei difetti, ma sono soddisfatto del mio modo di essere e di comportarmi”. Djokovic ha infine elogiato il record di Nadal: “Ammiro profondamente Rafa per tutti i suoi risultati, ma soprattutto per quello che è stato in grado di realizzare qui.

Ha dimostrato che non gli importa in quali condizioni si gioca qui, resta sempre il migliore. Posso solo dire che è incredibile”.