Tsitsipas: “Djokovic ha dimostrato ancora una volta quanto sia incredibile”



by   |  LETTURE 5899

Tsitsipas: “Djokovic ha dimostrato ancora una volta quanto sia incredibile”

Nella seconda semifinale del French Open, il numero uno del mondo Novak Djokovic ha regolato il ventiduenne Stefanos Tsitsipas in cinque set, con il punteggio di 6-3 6-2 5-7 4-6 6-1. Prima di questo torneo, il greco non aveva mai superato il quarto turno a Parigi.

Il commento di Tsitsipas dopo la sconfitta

Nella conferenza post match, il numero 5 ATP ha dichiarato: “Ho sentimenti contrastanti in questo momento. Sono felice di come ho giocato, ma allo stesso tempo sono triste per il risultato finale.

E’ sempre difficile sconfiggere Novak in partite di questo tipo, soprattutto quando hai un infortunio. Ho provato in tutti i modi, ma è stato impossibile. Sono contento di aver giocato così bene. Non è facile recuperare due set contro un avversario di questa portata”.

Sfidare Djokovic deve essere sempre estremamente complicato, soprattutto in un match al meglio dei cinque set: “In certi momenti hai tanta pressione. Non è mai semplice sfidare giocatori di questo tipo. Conosciamo già lo stile di Djokovic, che in certi casi sembra essere arrivato davvero alla perfezione.

Affrontare questi campioni mi ispira a cercare di migliorare ancora il mio tennis. Oggi il suo servizio è stato buono, ma per il resto non l’ho visto così brillante. Forse avrei potuto fare qualcosa di più, soprattutto nei primi due set.

All’inizio della partita sono stato un po’ passivo nei miei recuperi e credo che io lo abbia pagato. Gli ho dato un sacco di game gratuiti e in una semifinale del Grand Slam non puoi permettermi una cosa del genere”.

L’ateniese ha poi discusso dell’importanza di una partita vinta e di una persa: “Se non vincessi non sarei il giocatore che sono oggi, non farei parte della Patrick Mouratoglou Academy, non sarei una celebrità nel mio Paese e nessuno mi conoscerebbe.

Io ho raggiunto tutto questo vincendo e avendo successo in questo sport. Se non fossi un tennista, non so cosa sarei. Perdere ti far rimanere nello stesso posto e questo non mi piace affatto. Ovviamente a nessuno piace perdere, ma bisogna sempre guardare al lato positivo delle sconfitte.

Credo che una partita persa sia una lezione che impari per il futuro e per poter essere più forte”. Prima del Roland Garros attualmente in corso, l’unica altra semifinale Major disputata da Tsitsipas era quella andata in scena agli Australian Open 2019: “A Melbourne l’anno scorso ero ancora un bambino privo di qualsiasi esperienza in questo tipo di eventi”, ha confessato Stefanos.

“Ora sono più maturo e la mia mentalità è cambiata. Sono successe molte cose da allora. Ho maturato esperienza, sono migliorato dal punto di vista fisico, rivedendo oggi quelle partite … mi sono visto nei video di due o tre anni fa e devo dire che ho notato molti cambiamenti in me”. Photo Credit: SuperTennis