Navratilova: "Novak Djokovic ha preferito scappare anziché affrontare la situazione"



by   |  LETTURE 15487

Navratilova: "Novak Djokovic ha preferito scappare anziché affrontare la situazione"

Proseguono le discussioni intorno alla squalifica di Novak Djokovic dagli US Open, destinata a passare alla storia come uno degli episodi più incredibili degli ultimi anni. Il numero 1 del mondo si è scusato per il suo gesto e ha difeso la giudice di linea dalle accuse abbattutesi su di lei negli ultimi giorni.

Nel frattempo, la USTA ha multato il 17 volte campione Slam per un totale di quasi 300.000 dollari, a cui vanno aggiunti i 7.500$ per non essersi presentato in conferenza stampa dopo il match. Commentando l’accaduto su Tennis Channel, Martina Navratilova ha criticato duramente l’atteggiamento del fenomeno serbo, che ha evitato il confronto con i giornalisti abbandonando subito l’impianto di Flushing Meadows.

Una chance ghiottissima e un notevole danno di immagine per Nole, che ha già dato all’appuntamento per la stagione sulla terra rossa.

Navratilova: "È come se non si fosse scusato davvero"

“Tutto si è deciso in una frazione di secondo, ma poi ha avuto tanto tempo per pensare all’accaduto.

Ha deciso di scappare, non ha avuto il coraggio di andare davanti alla stampa per discuterne. È come se si fosse scusato senza scusarsi veramente. Avrebbe dovuto parlare con i giornalisti in conferenza stampa, non ci sono giustificazioni.

Per me, è stato come quando rompi con una ragazza via e-mail” – ha tuonato Navratilova. Pur essendo un grande amico del numero 1 ATP, Radek Stepanek si è schierato a favore della decisione presa dagli ufficiali del torneo.

“So che è molto triste e sta soffrendo in questo momento. Non è stato un gesto intenzionale, quindi il dolore è ancora più grande. È difficile per lui, sappiamo quanto sia desideroso di diventare il giocatore con più Slam in bacheca.

Allo stesso tempo, credo sia consapevole di aver sbagliato. Siamo tutti essere umani e abbiamo il diritto di commettere degli errori. Dobbiamo accettare il verdetto. Penso che tornerà dalla sua famiglia e dai suoi affetti per ritrovare la giusta serenità” – ha dichiarato l’ex numero 8 del mondo.