Carreno Busta: "Squalifica giusta, ma Djokovic è stato sfortunato"



by   |  LETTURE 11442

Carreno Busta: "Squalifica giusta, ma Djokovic è stato sfortunato"

Come se non bastassero gli spalti vuoti, la bolla di New York e l’assenza di Roger Federer e Rafael Nadal, la 140esima edizione degli US Open ha trovato un ulteriore motivo per entrare a pieno diritto nella storia del tennis.

Novak Djokovic, il favorito numero uno del torneo, è stato infatti squalificato per aver colpito, in maniera non intenzionale, il giudice di linea dopo il break subito nella parte finale del primo set. Pablo Carreno Busta, che stava comunque disputando un’ottima partita, ha così guadagnato il pass per i quarti di finale dello Slam newyorkese.

Carreno Busta analizza la squalifica di Djokovic

“Non ho visto il momento in cui Novak ha lanciato la palla” , ha spiegato lo spagnolo in conferenza stampa. “Stavo guardando il mio allenatore e festeggiando il break ottenuto.

Quando mi sono voltato, il giudice di linea era a terra. Mi preoccupano molto questo tipo di situazioni ed ero un po’ scioccato. Ho chiesto ai presenti se la palla avesse colpito qualcuno e sono rimasto scioccato. Non mi sarei mai aspettato di vivere un momento simile giocando contro Novak.

È stato difficile per me. Mentre parlavano a rete dell’accaduto, ho provato a concertarmi nel caso la partita sarebbe continuata. Quando ho chiesto spiegazioni all’arbitro, Djokovic mi ha stretto la mano” .

Commentando nel dettaglio l’episodio, Carreno Busta ha specificato: “Naturalmente, penso che sia stato del tutto involontario. Nessun giocatore fa questo tipo di cose intenzionalmente. È solo il momento; penso sia stata sfortuna.

È un gesto che non va fatto, ma credo che Novak non voglia mai colpire un giudice di linea. Le regole sono regole. L’arbitro e il supervisor hanno fatto la cosa giusta, non è stata una decisione facile” .

A sorpresa, Novak Djokovic lascerà quindi il torneo perdendo cosi la possibilità di conquistare il suo diciottesimo Slam. Vedremo nelle prossime settimane quali saranno le ripercussioni dell'accaduto sul campione serbo.