Novak Djokovic supererà le settimane al numero uno ATP di Pete Sampras



by   |  LETTURE 5723

Novak Djokovic supererà le settimane al numero uno ATP di Pete Sampras

Grazie alla sconfitta di Dominic Thiem nel secondo turno del Western & Southern Open di Cincinnati per mano di Filip Krajinovic, il numero uno del mondo Novak Djokovic si è già matematicamente garantito il sorpasso a Pete Sampras nella speciale classifica che conta il maggior numero di settimane trascorse alla vetta del ranking ATP.

L’impresa di Djokovic

L’ex campione americano, detentore di 14 titoli Slam e ritirato ormai dal 2003, si è fermato a quota 286 settimane, subito dietro allo svizzero Roger Federer, che non è andato oltre le 310.

Per quanto riguarda Nole, il campione di Belgrado è attualmente a 283, con la certezza però adesso di superare lo statunitense il prossimo 21 settembre. Ancora imbattuto quest’anno, Djokovic ha la concreta possibilità di sorpassare anche Federer, così da diventare il leader di questa speciale classifica: dovrebbe rimanere il numero uno mondiale almeno fino all'8 marzo 2021, quando il record sarebbe suo.

Dal momento in cui è stato introdotto il ranking computerizzato, nell’estate del 1973, solo sei giocatori si sono rivelati in grado di mantenere la prima posizione ATP per più di duecento settimane: oltre ai già citati Federer, Djokovic e Sampras, anche Ivan Lendl (270), Jimmy Connors (268) e Rafael Nadal (209).

Con otto successi totali, il fuoriclasse di Belgrado è anche il giocatore più vincente agli Australian Open, in cui ha trionfato pure quest’anno in finale contro Thiem. Nole cercherà tra poche settimane il quarto trionfo a Flushing Meadows, in un’edizione dello Slam a stelle e strisce che vedrà la mancanza di Roger Federer e Rafael Nadal, con il maiorchino già proiettato verso il Roland Garros di Parigi.

Djokovic è anche in corsa per diventare il tennista con il maggior numero di tornei del Grand Slam conquistati in carriera: oggi è fermo a 17, dietro a Federer e Nadal (rispettivamente a 20 e 19). L'edizione 2020 di Wimbledon, lo ricordiamo, quest'anno non è stata disputata: l'emergenza Coronavirus ha spinto l'organizzazione dello Slam londinese a fissare l'appuntamento direttamente al 2021, come non accadeva dalla Seconda Guerra Mondiale.