Djokovic sull'esordio: "Non sono ancora al 100 %, sono rimasto sorpreso dal campo"



by   |  LETTURE 1610

Djokovic sull'esordio: "Non sono ancora al 100 %, sono rimasto sorpreso dal campo"

Novak Djokovic ha debuttato questa notte al Masters 1000 di Cincinnati. Il serbo, numero uno al mondo, ha vinto con qualche problema in più rispetto al previsto, contro il lituano Berankis, aggiudicandosi il successo con il risultato di 7-6;6-4.

Ecco le impressioni del 17 volte campione di tornei del Grande Slam al termine del match: "Sto migliorando a poco poco, sono quattro giorni che ho avuto dei problemi fisici, ma devo dire che ora sto meglio. Non sono ancora al 100 %, ma la strada è quella giusta.

Vedremo come andrà nel prossimo match, ma farò il possibile con i fisioterapisti per arrivare nelle migiori condizioni possibili"

Djokovic sull'eterna sfida con Roger Federer e Rafael Nadal

Parlando della corsa agli Slam con Roger Federer e Rafael Nadal, Novak Djokovic ha dichiarato: "Tutti noi abbiamo iniziato la stagione concentrati solo sul tennis, ma questa Pandemia ha cambiato tutto ed anche il tennis è passato in secondo piano, la priorità resta la salute.

Si parla sempre di questa lotta con Nadal e Djokovic, ma credo che si andrà avanti così fino al ritiro. È ovvio che voglio finire in testa questa corsa. È una questione totalmente differente e arriviamo all'Us Open senza pubblico ed in una bolla, inoltre il mio approccio allo Slam, nonostante Roger e Rafa non ci sono, non è assolutamente cambiato"

Com'è il tennis dopo la ripresa? "È una grande sfida, ma penso che tutti dobbiamo accettare questa complicata situazione e andare avanti. Speriamo che questa sia una cosa temporanea. È un po' strano non sentire gli applausi della folla dopo aver realizzato un gran punto, È tutto abbastanza freddo.

Quando sono entrato in pista sapevo cosa avrei trovato: conoscevo la qualità del mio rivale e il fatto giocare senza pubblico. Sono negli Stati Uniti da una settimana e sono soddisfatto della vittoria visto che l'Us Open è dietro l'angolo e i giocatori vogliono più disputare più partite possibili per raggiungere questo torneo del Grande Slam nel migliore modo possibile.

Com è stato vivere la quarantena e l'assenza di tennis? "Passare tutto questo tempo con la famiglia risulta abbastanza strano, devo dire che mi ha fatto piacere stare con mia moglie e miei figli, di più rispetto al solito e abbiamo affrontato una stagione totalmente diversa rispetto alla normale stagione di tennis.

Le condizioni del campo da tennis? Rispetto allo scorso anno il campo è molto più veloce, sono rimasto sorpreso da questo e devo dire che ci ho messo un po' per abituarmi a tutto ciò, in generale sono soddisfatto"