Novak Djokovic dal cuore d’oro: aiuta una bambina affetta da grave malattia



by   |  LETTURE 2184

Novak Djokovic dal cuore d’oro: aiuta una bambina affetta da grave malattia

Malgrado le tante critiche e le polemiche che spesso vedono coinvolto Novak Djokovic, il campione di Belgrado ha dimostrato più volte in passato di possedere un cuore davvero grande. Nelle ultime settimane, per esempio, ha donato consistenti somme di denaro alla Serbia, all’Italia e alla Spagna per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, ma si è anche direttamente occupato della fornitura delle attrezzature necessarie da destinare agli ospedali.

Il suo ultimo gesto d’amore è stato quello di assicurare un volo speciale per gli Stati Uniti alla piccola Sofija Markuljevic, affetta da una grave malattia cronica.

L'atto di amore di Nole Djokovic

Sofija, bambina serba di appena un anno, è vittima di un disturbo neuromuscolare conosciuto come ‘malattia di Werdnig-Hoffmann’, una forma di atrofia muscolare spinale.

I costi per il trattamento di una patologia del genere superano i due milioni di dollari e, naturalmente, sono soprattutto disponibili negli Stati Uniti. La famiglia della bambina, tuttavia, non dispone certo di somme del genere ed è proprio qui che il numero uno del mondo Nole Djokovic è intervenuto assieme all’uomo d’affari serbo Miodrag Kostic, mettendo insieme la sufficiente quantità di denaro per assicurare il trattamento della malattia.

Novak, in ogni caso, ha deciso di fare ancora di più: ha assicurato un volo privato alla famiglia di Sofija, così da accelerare i tempi di attesa ed aggirare anche le numerose restrizioni attualmente in vigore per l’emergenza Covid-19.

La famiglia della bambina ha direttamente ringraziato tramite un post su Instagram i suoi due benefattori: “Siamo particolarmente grati a Miodrag Kostic ed alla sua compagnia, così come a Novak Djokovic, il quale ha organizzato per noi un volo privato per gli Stati Uniti, poiché il loro aiuto è prezioso per cercare di donare una vita migliore a Sofija.

Senza il loro impegno, le condizioni all’interno delle quali avremmo dovuto organizzare il viaggio in America non sarebbero state così semplici con la pandemia di Coronavirus”.

Dragi ljudi, zelimo da vas obavestimo da smo dobili potvrdu od fondacije Budi human i M:tel-a RS da su prikupljena novcana sredstva za lecenje nase Sofije i da smo USPELI!

Osecanja su pomesana, jos nismo svesni da smo na cilju. HVALA BOGU I HVALA SVIM DOBRIM LJUDIMA KOJI SU PODRZALI NASU BORBU I DALI SOFIJI SANSU DA SE BORI! Hvala za svaki SMS, za svaku donaciju, za svaki lajk, share, hvala na svemu sto je omogucilo da se za malo vise od 4 meseca borbe prikupe sredstva za lecenje.

Sofija je ujedinila Srbiju, Republiku Srpsku i BiH, Crnu Goru, ceo region i sve nase ljude u dijaspori i ova nasa borba je dokaz da dobri ljudi jos postoje svuda! Ogromnu zahvalnost dugujemo nasem timu koji je prethodna 4 meseca vredno radio, danonocno smisljao nove ideje, koji nam je davao snagu da idemo dalje i kad je bilo tesko...

Ne bismo uspeli bez vas! @chikarile_drugi @savictatjana @glow_by_maya @tamarariistic @nadjaristic22 Ako Bog da, plan je da u sto kracem roku izvrsimo uplatu bolnici, udjemo u proces dobijanja viza i krenemo put Amerike. Posle je sve u Bozijim rukama.

Prikupljena sredstva bi trebalo da budu dovoljna za tri meseca boravka u USA. Nadamo se da nece doci do nekih nepredvidjenih okolnosti. Posebno smo zahvalni Miodragu Kostiću i njegovoj kompaniji, kao i Novaku Đokoviću, koji su obezbedili privatan avio let do Amerike, jer je njihova pomoć došla kao kruna ove akcije za bolji život naše Sofije.

Bez njihovog angažovanja organizacija putovanja do Amerike u uslovima pandemije korona virusom ne bi bila tako lako realizovana. Nasa borba se ovde ne zavrsava, jer i druga deca cekaju na svoju sansu! Budite i dalje uz nas i jos jednom hvala na podrsci tokom cele nase borbe!

🙏❤

Un post condiviso da Za Sofijin prvi korak (@zasofijinprvikorak) in data: