Pilic: “Djokovic si nutre del comportamento scorretto nei suoi confronti”



by   |  LETTURE 2766

Pilic: “Djokovic si nutre del comportamento scorretto nei suoi confronti”

Classe 1939, Nikola “Nikki” Pilic ha raggiunto la finale del Roland Garros 1973 e la semifinale di Wimbledon 1967. Ex numero 12 del mondo, in carriera vanta 6 titoli ATP. In una nuova intervista con Glas Srpske, Pilic ha parlato di Nole Djokovic e della prossima edizione degli Us Open, in programma tra la fine di agosto e l’inizio di settembre: “Non so ne Novak abbia già deciso di giocare a New York.

Se riesce ad allenarsi ogni giorno ed ha la possibilità di prepararsi per le partite nel modo giusto, allora io gli consiglierei di partecipare. Anche se, c’è da ammetterlo, bisogna vedere cosa accadrà nel prossimo mese, perché c’è ancora molto caos in America per quanto riguarda l’epidemia di Coronavirus, che miete sempre più di mille vittime al giorno”.

Nikola Pilic parla di Novak Djokovic

Secondo l’ex tennista di Spalato, l’attuale numero uno del mondo sarebbe il grande favorito per la vittoria finale a New York: “Sì, Novak sarebbe il favorito, ma questo non vuol dire che vincerà sicuramente il torneo.

Devi riuscire a mettere insieme due belle settimane, non devi avere nemmeno una ‘giornata no’. Tutto può accadere, non ci sono garanzie”. Pilic è poi tornato a parlare delle numerose critiche ricevute da Djokovic nelle ultime settimane a causa di quanto accaduto all’Adria Tour: “Ai media mainstream occidentali non va a genio che la piccola Serbia detenga il più forte tennista al mondo.

Ecco perché Federer e Nadal vengono innalzati al cielo, Nole merita molto di più. Questo atteggiamento ingiusto nei confronti di Novak è stato il suo ‘carburante’ negli ultimi dieci anni”.

Djokovic ha vinto tre edizioni degli Us Open: nel 2011, 2015 e 2018. L’anno scorso, dopo i successi su Roberto Carballes Baena, Juan Ignacio Londero e Denis Kudla, Nole si è ritirato nel quarto turno contro lo svizzero Stan Wawrinka, già avanti per due set a zero.