"La risposta di Djokovic è disumana", un tennista svela un aneddoto sul serbo



by   |  LETTURE 16414

"La risposta di Djokovic è disumana", un tennista svela un aneddoto sul serbo

Tra gli addetti ai lavori, sia tra gli ex tennisti che tra i commentatori e nel circuito, il numero uno al mondo Novak Djokovic è considerato il tennista con la miglior risposta al mondo. Il campione serbo riesce a combinare in maniera incredibile una miriade di riflessi, potenza e precisione e ha più volte dimostrato come questo colpo sia una delle sue armi migliori.

Nel 2012 Novak ha chiuso la stagione con il 60 % di punti conquistati alla risposta sulla seconda degli avversari, un numero incredibile considerato una stagione intera. Novak Djokovic ha conquistato 17 titoli del Grande Slam ed insegue il record di Roger Federer di 20 titoli dello Slam.

Lo sparring partner francese Thibaut Venturino ha avuto parole di elogio per il campione serbo ed ha rivelato un incredibile aneddoto sulla risposta di Novak Djokovic.

L'aneddoto sulla risposta di Novak Djokovic

Intervenuto nel corso di un'intervista Venturino ha rivelato: "Djokovic è un grandissimo campione, un campione senza eguali.

Lui non ha alcun punto debole e la sua risposta è disumana. Ricordo che una volta in allenamento mi chiese di mettere la prima di servizio dove volevo e lui doveva rispondere, ricordo che rispose a qualsiasi mio servizio.

Questo suo colpo è straordinario ed è davvero difficile comprenderlo" La presenza di Novak Djokovic ai prossimi Us Open è in bilico e l'ex tennista Chris Evert ha parlato di questa possibilità: "Se Djokovic nota che Roger Federer, Rafael Nadal ed altri top magari non partecipano, perché non sfruttare l'occasione, venire a New York e vincere?"

Le parole della Evert in un certo senso sorprendono e a dire il vero lo stesso Djokovic, complice il rigido protocollo per i tennisti, si è detto molto dubbioso sulla partecipazione a NY. Recentemente il campione serbo è stato attaccato dai media ed anche da suoi colleghi a causa dell'Adria Tour, torneo esibizione che ha organizzato e che ha visto successivamente la positività di alcuni atleti al virus.

Lo stesso Djokovic e sua moglie Jelena sono risultati positivi, ma dopo hanno poi ufficializzato di essere risultati negativi al tampone e quindi guariti.