Djokovic: "Tutti dobbiamo sforzarci di essere migliori, ecco come mi vedo tra 5 anni"



by   |  LETTURE 1645

Djokovic: "Tutti dobbiamo sforzarci di essere migliori, ecco come mi vedo tra 5 anni"

In questo inizio settimana il numero 1 al mondo Novak Djokovic ha visitato con la sua famiglia diversi luoghi turistici in Bosnia, tra i quali sicuramente la Piramide del Sole a Visoko. Queste sono state definite da Novak come il "Paradiso sulla terra" e durante questo viaggio Djokovic ha lavorato soprattutto in ambito spirituale.

Con lui era presente Semir Osmanagic, noto per una teoria su particolari poteri di queste piramide, totalmente smentita in ambito scientifica. Parlando del loro rapporto il campione serbo ha dichiarato: "Io sono Novak Djokovic e lui è Semir Osmanagic, ognuno è una versione originale di se stesso e non deve pensare all'altro o provare a copiare il suo pensiero.

Puoi copiare qualcosa da una persona di successo per provare a diventare migliore, ma tutti dovrebbero sforzarsi di essere migliori e magari provare a conoscere il mondo intorno a sé" Djokovic è un uomo molto spirituale e afferma che questa cosa lo aiuta a trovare pace e felicità: "È tutto naturale e già impiantato dentro noi.

Quando siamo nati già siamo spirituali e abbiamo diversi strati e forme che dobbiamo portare accanto a noi. Per me la cosa fondamentale è essere libero. Quando una persona è libera, piena d'amore e pace, allora può essere spirituale"

Novak Djokovic risponde a una curiosa domanda

Nel corso di questa particolare intervista Novak Djokovic ha risposto alla domanda 'Dove si vede tra cinque anni?' Il campione serbo non ha parlato di tennis in particolare ne del record e della battaglia che lo vede da anni coinvolto con Roger Federer e Rafael Nadal, ma ha dichiarato: "Non lo so e non ne voglio parlare.

Ho dei miei pensieri, ma voglio rivolgere la mia vita al presente e non al passato o al futuro. In generale sarei particolare felice di trovarmi tra cinque anni dove sono ora" Parlando nuovamente delle Piramidi Novak ha infine dichiarato: “Se c’è un paradiso sulla Terra, allora è qui.

Ci sono molti posti che ho visitato nel corso della mia vita in cui mi sono sentito completamente realizzato, sotto ogni punto di vista. Questa è un’esperienza unica per me. Oggi mi trovo in quello che definiscono un mondo alternativo, anche se oggi sappiamo che è quello originale"