Novak Djokovic sul ranking: "Abbiamo protetto i tennisti che non potranno viaggiare"



by   |  LETTURE 1701

Novak Djokovic sul ranking: "Abbiamo protetto i tennisti che non potranno viaggiare"

Dopo mesi e mesi di polemiche e dichiarazioni si torna a parlare di tennis a giocato ed in attesa dei primi tornei del circuito è stato rilasciato il nuovo ranking che fluttuerà nei prossimi mesi. Data l'incertezza su quali tornei possano essere giocati e dati i problemi di alcuni tennisti a viaggiare per il mondo, il Consiglio Atp ha deciso che era meglio promuovere l'idea per un tennista di mantenere il suo miglior risultato in ciascun torneo negli ultimi due anni.

In altre parole, coloro che non disputeranno la prossima edizione, ad esempio del tanto criticato US Open, manterranno i punti guadagnati da loro nel 2019.

Le dichiarazioni di Novak Djokovic su questa formula

Intervenuto ai microfoni di Sportski Zurnal il numero 1 al mondo, il campione serbo Novak Djokovic ha commentato questa nuova formula.

Ecco le sue impressioni: "Ne abbiamo discusso in seno al Consiglio fino a quando non siano giunta alla conclusione che questa era la migliore soluzione, per noi era fondamentale proteggere i giocatori che non potevano viaggiare o che non volevano per salvaguardare la propria salute"

Novak continua: "L'intenzione di molti giocatori era di non giocare fino alla fine del 2020, quindi in questo modo sono protetti e i tennisti non perderanno altri punti. D'altra parte i giocatori di tennis che quest'anno giocheranno avranno la possibilità di ottenere nuovi punti.

Alla fine anche io ho pensato che questa era la soluzione migliore. Sostengo pienamente il desiderio dell'USTA di ospitare i tornei a Washington, Cincinnati e gli Us Open. Stiamo parlando di un tour fondamentale che ha bisogno di esserci per sopravvivere.

Attualmente stiamo attraversando difficoltà economiche, io personalmente no, ma capisco che la stragrande maggioranza dei tennisti ha bisogno di giocare per guadagnare denaro e sopravvivere. Sono ben consapevole degli sforzi che stiamo compiendo per sostenere il Tour"

Alcuni tennisti come Rafael Nadal, difficilmente potranno guadagnare nuovi punti. Su questo Djokovic ha glissato: "Penso che questa era l'opzione migliore per tutti e quindi non commentò ciò. Ci saranno sempre dei tennisti svantaggiati, ma abbiamo pensato a proteggere coloro che difficilmente potranno disputare tornei nei prossimi mesi"