Djokovic torna ad allenarsi sul rosso: US Open sempre più lontani?



by   |  LETTURE 1202

Djokovic torna ad allenarsi sul rosso: US Open sempre più lontani?

Novak Djokovic è tornato a parlare dopo i fatti dell’Adria Tour. Il campione serbo ha aperto ufficialmente alla possibilità di saltare la stagione americana e quindi la 140ª edizione degli US Open. “Non sono sicuro che giocherò gli Us Open” , ha dichiarato il 17 volte campione Slam al quotidiano Zurnal.

“Sicuramente non andrò a Washington, mentre la partecipazione a Cincinnati è legata al successivo Slam. Ora sono sicuro di giocare Madrid, Roma e il Roland Garros. Adria Tour? Sembra una caccia alle streghe, qualche grande nome deve essere considerato il colpevole di tutto” .

Considerando che Rafael Nadal ha confermato all’amico Feliciano Lopez che parteciperà al Masters 1000 di Madrid e che quindi difficilmente ci sarà a Flushing Meadows e che Roger Federer rientrerà solo nel 2021, gli US Open potrebbero davvero diventare il primo torneo dello Slam senza uno dei Big Three in gara dal 1999.

Scenario già ipotizzato dalla redazione di Tennis World Italia lo scorso 17 giugno.

Djokovic torna ad allenarsi sui campi del Novak Tennis Center

Ulteriori prove della volontà di Djokovic di partecipare, per il momento, esclusivamente alla stagione sulla terra arrivano da Belgrado.

Dopo le due settimane trascorse in quarantena e l’esito negativo del secondo tampone, Djokovic ha infatti ripreso gli allenamenti e lo ha fatto proprio sui campi in terra battuta del Novak Tennis Center. Djokovic aveva già espresso in precedenza i suoi dubbi sulle regole restrittive e la situazione americana ed il fatto che abbia deciso di allenarsi sul rosso potrebbe essere un chiaro indizio.

Queste le immagini dell’allenamento svolto dal belgradese in compagnia di Viktor Troicki.

Nel frattempo, sua moglie Jelena ha postato sul proprio profilo Instagram il capolavoro realizzato da Andrej Josifovski.

Il noto artista, per supportare Djokovic in questo delicato momento, ha dipinto il volto del suo idolo su un campo del Tennis Club Djukic di Belgrado. Il risultato dell'opera è stato apprezzato da tutti gli appasionati di tennis e soprattuto dalla famiglia Djokovic.