Novak Djokovic, ecco lo scambio di messaggi su WhatsApp con Adem Ljajic



by   |  LETTURE 5174

Novak Djokovic, ecco lo scambio di messaggi su WhatsApp con Adem Ljajic

Nelle ultime settimane è stato attaccato su più fronti, ma Novak Djokovic è sempre stato apprezzato per alcuni suoi gesti per aiutare il prossimo. L'Adria Tour ha sicuramente rovinato la sua reputazione ma soprattutto in Serbia l'attuale numero 1 al mondo è molto amato.

I media serbi nelle ultime ore hanno svelato una chiacchierata su WhatsApp tra Novak Djokovic ed Adem Ljajic, trequartista del Besiktas con esperienze in Italia nella Fiorentina, nella Roma, nell'Inter e nel Torino. Il giocatore serbo ha voluto ringraziare personalmente Djokovic per la donazione fatta dal tennista per la città di Novi Pazar, città natale di Ljajic.

La donazione del serbo fatta dal serbo è stata una donazione di ben 40 Mila euro. Ecco lo scambio di messaggi tra i due: Ljajic: "Caro mio fratello, volevo ringraziarti personalmente a nome dei cittadini di Novi Pazar per la donazione che hai inviato alla mia città e per mio conto.

Mi sono arrivati tanti messaggi dalla mia città natale e volevo ringraziarti di persona. Ho approfittato di questa situazione per conoscerti, spero che tu e la tua famiglia stiate bene. Guarisci presto"

La risposta di Novak Djokovic ad Adem Ljajic

Novak Djokovic ha prontamente risposto al messaggio del connazionale.

Ecco il suo messaggio: "Caro Adem, grazie per il meraviglioso messaggio. È un piacere, un onore e un obbligo aiutare quando mi è possibile. Non sono mai stato a Novi Pazar, ma sicuramente mi piacerebbe. Ho sentito che questa città ha un grande cuore.

Stiamo bene, gli ultimi risultati ai test sono stati negativi. Spero che continuiamo tutti a stare bene" Novak Djokovic è molto amato in Serbia e diversi personaggi dello sport e della politica serba hanno difeso il numero uno al mondo dopo gli attacchi per l'organizzazione dell'Adria Tour.

Questo torneo ha visto il mancato rispetto del protocollo per evitare i contagi e la positività di diversi giocatori che hanno partecipato al torneo. Oltre ad Adem Ljajic, per difendere Djokovic sono scesi in campo l'ex campione di calcio serbo Dejan Stankovic e il primo Ministro della Serbia.