La nuova donazione di Novak Djokovic per contrastare l'emergenza sanitaria



by   |  LETTURE 2098

La nuova donazione di Novak Djokovic per contrastare l'emergenza sanitaria

Il Coronavirus è tornato a far tremare la Serbia. Tra il 17 ed il 20 giugno, secondo alcuni media locali, circa 300 persone avrebbero contratto il Covid-19. La situazione di determinate città ha iniziato così ad allarmare e preoccupare il governo.

Novi Pazar, municipalità del distretto di Raška, è stata colpita da un nuovo e pericoloso focolaio ed è diventata una delle località più colpite.

La nuova donazione di Djokovic per contrastare l'emergenza Coronavirus

Proprio per questo, Novak Djokovic, attraverso la Novak Djokovic Foundation, ha deciso di scendere nuovamente in campo per aiutare i suoi connazionali.

Il 17 volte campione Slam ha infatti donato ben 5 milioni di dinari serbi( circa 48 mila dollari) proprio all’ospedale di Novi Pazar. Djokovic si era già reso protagonista di diverse iniziative durante il periodo di piena emergenza sanitaria.

Il direttore generale dell’Asst Bergamo Ovest aveva rivelato l’ingente donazione di Djokovic agli ospedali di Treviglio-Caravaggio e Romano di Lombardia ed al San Raffele di Milano. Djokovic e la moglie Jelena avevano deciso di donare un milione di euro anche per l'acquisto di respiratori e di materiale sanitario per contrastare l'emergenza coronavirus in Serbia.

Da ricordare che il belgradese è risultato positivo al Coronavirus lo scorso 23 giugno. “Nel momento in cui siamo arrivati a Belgrado ci siamo sottoposti al tampone. Il mio risultato, così come quello di Jelena, è positivo.

I nostri bimbi invece sono negativi. Tutto quello che abbiamo fatto nell'ultimo mese è stato fatto con passione e con buone intenzioni. Il nostro torneo è nato come un'idea benefica, diretta a raccogliere fondi per le persone più bisognose e ha avuto una risposta favolosa da parte del pubblico.

Abbiamo organizzato il torneo nel momento in cui il virus era in fase calante e credevamo che le condizioni per giocare fossero stato raggiunte. Sfortunatamente il virus è ancora presente e la nuova realtà è che stiamo ancora imparando a conviverci.

Spero che tutto si risolva con il tempo e che potremo riprendere normalmente le nostre vite. Mi scuso vivamente per ogni singolo caso di contagio. Spero che questo non complichi la salute di nessuno e che tutti stiano bene. Resterò in autoisolamento per 14 giorni e ripeterò il test fra 5 giorni" .

Attraverso queste parole, Djokovic ha comunicato a tutti i suoi fan la notizia relativa alla sua positività e allla sue condizioni di salute.