Vasek Pospisil: “Novak Djokovic ha imparato la lezione”



by   |  LETTURE 1233

Vasek Pospisil: “Novak Djokovic ha imparato la lezione”

Il trentenne canadese Vasek Pospisil occupa attualmente la 93° piazza del ranking ATP, ma è stato anche numero 25 del mondo nel gennaio 2014. In carriera non ha mai vinto un titolo del circuito maggiore, ma ha comunque raggiunto una finale a Washington ed una a Montpellier, quest’ultima solamente quattro mesi fa.

Ottimo interprete del doppio, in questa specialità vanta il successo a Wimbledon 2014, arrivato in coppia con lo statunitense Jack Sock. Membro anche dell’ATP Players Council, Vasek ha commentato il recente caso dell’Adria Tour, che ha visto la nascita di un vero e proprio focolaio da Coronavirus.

Pospisil: "Novak Djokovic era animato da buone intenzioni, ma ha imparato la lezione"

Secondo il canadese, l’idea di Djokovic era buona e condivisibile, ma è stata portata avanti in un momento ancora troppo delicato e senza le adeguate misure di sicurezza: “Io penso che Novak abbia avuto cuore e che le sue intenzioni fossero buone, ma c’è anche da dire che organizzare un torneo così velocemente è stato un errore”, ha detto Pospisil a Radio-Canada Sports.

“Io e lui ci siamo scambiati dei messaggi nelle ultime ore e sento che è sinceramente dispiaciuto per quanto accaduto. E’ un vero peccato. Era un evento di beneficenza e lui voleva riportare il tennis nei Paesi della vecchia Jugoslavia.

Era un progetto grandioso, ma credo che abbia imparato la lezione”. Dopo Grigor Dimitrov, Viktor Troicki, Borna Coric e Nole Djokovic, anche il croato Goran Ivanisevic è risultato positivo al test di Covid-19. Oggi sono più di 260 le vittime di Coronavirus in Serbia, mentre i casi di contagio hanno superato quota 13 mila.

Per quanto riguarda la situazione nel mondo, i decessi totali sono prossimi ai 500 mila e i casi confermati più di 10 milioni. Il virus, partito dalla Cina negli ultimi mesi del 2019, ha costretto l’intera popolazione globale ad una quarantena senza precedenti, con una successiva crisi economica e finanziaria le cui tragiche conseguenze non si estingueranno certo nell’arco di pochi anni. Lo Us Open, al centro di numerose polemiche nelle ultime settimane, andrà in scena dal prossimo 31 agosto.