Dijana Djokovic: "È terribile quello che scrivono su mio figlio. Novak dà fastidio"



by   |  LETTURE 3777

Dijana Djokovic: "È terribile quello che scrivono su mio figlio. Novak dà fastidio"

“Dimitrov? Probabilmente è arrivato con un’infezione presa chissà dove. Non è stato testato qui, l’ha fatto altrove. Ha inflitto gravi danni a Serbia e Croazia oltre che alla mia famiglia.

Mio figlio non sta bene dal punto di vista emotivo in questo momento. Non può stare bene in una situazione del genere. Ma usciremo da questa storia con più forza. Faremo tutto il possibile per ripetere un evento del genere in Croazia quando tutto sarà tornato alla normalità” .

Sono state queste le prime parole di Srdjan Djokovic, padre del 17 volte campione Slam, dopo il ciclone abbattutosi negli ultimi giorni sull’Adria Tour. L’evento organizzato da Novak Djokovic aveva ricevuto diverse critica già prima dei casi di positività al Covid-19.

La risposta del pubblico, sopratutto durante la prima tappa dell’evento( Serbia, ndr) , è stata molto calorosa e sono di conseguenza venute meno le misure di restrizione adottate in molti Paesi. Da sottolineare che le istituzioni serbe e quelle croate da qualche settimana avevano deciso di lanciare la ripartenza dei rispettivi Paesi.

Djokovic e quel clima d'odio che non può essere ignorato da mamma Dijana

Dopo la risposta non proprio elegante di Srdjan, è toccato a mamma Dijana prendere le difese di suo figlio. “Stiamo tutti bene e non abbiamo accusato nessun sintomo della malattia” , ha dichiarato la madre del serbo a Novosti.

“Come stanno bene sia Novak che Jelena. Solo perché Novak è positivo non significa che sia malato. Dopotutto, penso che il virus sia più debole rispetto a qualche mese fa. Ecco perché Novak e sua moglie si sentono bene come noi.

Sono stata sottoposta al tampone perché ero lì, ma sono risultata negativa. Stiamo bene ed auguriamo a tutti una pronta guarigione” . Dijana non ha potuto non esprimere la sua opinione sulle pesanti accuse che sta ricevendo Novak Djokovic in questi giorni.

“È terrificante ed è terribile quello che scrivono su mio figlio, ma ci siamo abituati. È come se non vedessero l’ora di attaccarlo. Novak dà fastidio a molte persone” .