Kyrgios: "Djokovic? Ora non ditemi che ciò che ho fatto in passato sia stato stupido"



by   |  LETTURE 4305

Kyrgios: "Djokovic? Ora non ditemi che ciò che ho fatto in passato sia stato stupido"

"Nel momento in cui siamo arrivati a Belgrado ci siamo sottoposti al tampone. Il mio risultato, così come quello di Jelena, è positivo. I nostri bimbi invece sono negativi. Tutto quello che abbiamo fatto nell'ultimo mese è stato fatto con passione e con buone intenzioni.

Il nostro torneo era stato ideato per unire e per inviare un messaggio di solidarietà e compassione a tutta la regione. Il Tour è stato ideato per cercare di aiutare i giocatori del Sud Est Europa a ritrovare competitività nel tennis dopo lo stop imposto dal Covid-19.

E' nato come un'idea benefica, diretta a raccogliere fondi per le persone più bisognose e ha avuto una risposta favolosa da parte del pubblico. Abbiamo organizzato il torneo nel momento in cui il virus era in fase calante e credevamo che le condizioni per giocare fossero stato raggiunte.

Sfortunatamente il virus è ancora presente e la nuova realtà è che stiamo ancora imparando a conviverci. Spero che tutto si risolva con il tempo e che potremo riprendere normalmente le nostre vite. Mi scuso vivamente per ogni singolo caso di contagio.

Spero che questo non complichi la salute di nessuno e che tutti stiano bene. Resterò in autoisolamento per 14 giorni e ripeterò il test fra 5 giorni" Con queste parole, Novak Djokovic ha annunciato di aver contratto il Covid-19.

Il campione serbo ha ricevuto molte critiche per aver organizzato un evento aperto al pubblico, anche se ovviamente ha seguito le indicazioni ed i suggerimenti delle istituzioni.

Kyrgios punta il dito contro Novak Djokovic

Nick Kyrgios, da sempre ostile a Djokovic, ha approfittato della situazione per attaccare ancora una volta il belgradese.

“Oh cavolo! Le mie preghiere per tutti i giocatori che hanno contratto il Coronavirus” , ha scritto l’australiano su Twitter. “Non ditemi adesso che ciò che ho fatto in passato sia stato irresponsabile o stupido.

Questo li batte tutti” . Anche Andy Murray ha poi voluto esprimere la sua opinione sulla triste vicenda. “Siamo molto amici con Novak, però è stata commessa un’imprudenza piuttosto grave. Non bisogna mai abbassare la guardia in certe situazioni e un personaggio importante come Novak dovrebbe dare l’esempio alle persone, specialmente ora che determinati Stati hanno riaperto le frontiere. Questo servirà da lezione per tutti” .