Gasquet risponde a Djokovic: "Dobbiamo smetterla di portarci dietro sei persone"



by   |  LETTURE 4223

Gasquet risponde a Djokovic: "Dobbiamo smetterla di portarci dietro sei persone"

La telenovela US Open Sì US Open No ha tenuto col fiato sospeso milioni di appassionati di tennis di tutto il mondo. Poi, martedì, finalmente è arrivata la conferma: come dichiarato dal governatore dello Stato di New York, Andrew Mark Cuomo, quello che tradizionalmente è l’ultimo Slam stagionale (ma non quest’anno, visto che sarà seguito dal Roland Garros) si terrà, regolarmente a New York, nelle date stabilite (dal 31 agosto al 13 settembre) e a porte chiuse.

Stando alle parole di Cuomo, verranno prese “precauzioni straordinarie per tutelare i giocatori e i loro staff, tra cui test, sanificazioni, spazi addizionali per gli spogliatoi, alloggi e trasporti dedicati”.

Proprio queste precauzioni, che qualcuno ha interpretato come restrizioni, hanno sollevato le polemiche, tra gli altri, del numero 1 del mondo Novak Djokovic, che ha paventato la possibilità di non partecipare allo Slam newyorkese.

Altri tennisti, come Richard Gasquet, hanno invece manifestato il loro totale appoggio alle prescrizioni a tutela della salute di tutti.

Le parole di Richard Gasquet sulle restrizioni

“Dobbiamo smetterla subito di avere sei-sette persone attorno” ha dichiarato il transalpino nel corso di una recente intervista, riferendosi alla possibilità che ogni tennista possa portare fino a un massimo di due persone con sè.

“Due vanno bene, un trainer e un fisioterapista, o un trainer e tua moglie. Quando sono arrivato nel circuito, i giocatori non si portavano dietro sei persone. Bisogna fare le cose per bene. Non è un dramma stare tre settimane con una o due persone.

Non è la morte, la vita è lunga” ha concluso Gasquet. L’altra grande novità degli US Open, di cui l’ex top 10 non ha parlato, è rappresentata dal fatto che si giocherà senza spettatori: un’idea talmente folle, nel tennis, che in una recente intervista Roger Federer ha dichiarato che non riuscirebbe proprio a scendere in campo in assenza di pubblico sugli spalti. Photo Credit: Getty Images