Damir Dzumhur: "Sarà speciale affrontare Novak Djokovic a Sarajevo"



by   |  LETTURE 1690

Damir Dzumhur: "Sarà speciale affrontare Novak Djokovic a Sarajevo"

Novak Djokovic ha ideato e organizzato l’Adria Tour per lanciare la ripartenza del tennis. L’evento prevede quattro tappe e vedrà la partecipazione di grandi campioni del calibro di Dominic Thiem, Alexander Zverev, Borna Coric, Marin Cilic e Grigor Dimitrov, oltre che dello stesso Djokovic.

Si partirà da Belgrado, località che ospiterà la prima tappa del Tour dal 12 al 14 giugno. Le altre tre tappe saranno poi così suddivise: dal 20 al 21 a Zadar, dal 27 al 28 a Montenegro e dal 3 al 4 luglio a Banja Luka.

Il tutto sarà chiuso dall’esibizione di Sarajevo; esibizione che vedrà in campo l’idolo di casa Damir Dzumhur e Novak Djokovic. Proprio della partita che chiuderà la prima edizione di questo nuovo torneo ha parlato Dzumhur in un’intervista a RTS.

Damir Dzumhur e la speciale partita contro Novak Djokovic a Sarajevo

“Le persone in città non vedono l’ora di assistere a questa partita” , ha dichiarato il bosniaco classe '92. “Il miglior giocatore del mondo disputerà un match a Sarajevo.

Sarà un momento speciale per me e per tutta la città. Tutti avranno finalmente la possibilità di vedere Djokovic in azione. Sarà grandioso, il momento clou della mia carriera. Mi sono allenato spesso con lui, abbiamo un rapporto eccezionale dal 2014.

È una persona incredibile, che impari ad apprezzare per la sua umiltà. È probabilmente il più grande tennista di tutti i tempi”. Novak Djokovic, nel frattempo, ha fornito alcuni dettagli sull’evento in una recente intervista.

“I giocatori vengono gratuitamente, grazie alle buone relazioni che abbiamo e alla natura di questo evento, che è supportato dalla mia fondazione( Novak Djokovic Foundation, ndr). Non sappiamo in che forma saremo ognuno di noi, ma ho cercato di allenarmi ogni giorno e so che Sascha e Dominic sono stati molto attivi.

Zverev si è allenato per settimane in Florida e Thiem si è allenato a casa. Sarà interessante, sulla terra e lo prenderò come un test serio”.