Novak Djokovic: "Durante la quarantena mi sono allenato quasi ogni giorno"



by   |  LETTURE 2896

Novak Djokovic: "Durante la quarantena mi sono allenato quasi ogni giorno"

Nelle ultime settimane, Novak Djokovic ha soggiornato a Marbella, in Spagna, nonostante il paese sia stato uno dei più colpiti dalla pandemia fin dallo scorso marzo. Questo mese, il governo iberico ha iniziato ad allenare le restrizioni permettendo così agli atleti di riprendere gli allenamenti nei rispettivi sport.

Si è scoperto anche che il numero 1 del mondo aveva inavvertitamente infranto il regolamento dopo aver pubblicato un video che lo ritraeva durante una sessione di allenamento nel resort in cui alloggiava con la sua famiglia.

Tuttavia, la Federazione spagnola non aveva ancora allentato le misure restrittive, motivo per cui l’hotel ha dovuto presentare le sue scuse al 17 volte campione Slam. Nole è recentemente tornato in Serbia, dove ha lanciato l’Adria Tour, un’esibizione che si terrà nei Balcani e che vedrà la partecipazione di Alexander Zverev, Dominic Thiem, Grigor Dimitrov, oltre allo stesso Djokovic.

Djokovic sugli allenamenti durante la quarantena

“A differenza di molti altri giocatori, sono stato in grado di allenarmi quasi ogni giorno perché vivevamo in una casa provvista del campo da tennis. Mi sono trattenuto dal pubblicare video sui social perché non volevo indispettire gli altri giocatori.

Sono in buona forma, quindi non vedo l’ora che inizi l’Adria Tour, che sto organizzando con impegno. Sono lieto che Dominic Thiem, Grigor Dimitrov e Alexander Zverev verranno a giocare nella mia terra di origine.

Questa è la prima volta che giocheranno qui e farò tutto il possibile per farli sentire a loro agio. Ci piacerebbe molto vedere le tribune piene di fan, ma questo non è ancora certo perché dobbiamo attenerci alle normative del governo serbo sul Coronavirus” – ha dichiarato Djokovic.

Il formato dell’Adria Tour vedrà otto giocatori affrontarsi in due gironi da quattro, con i vincitori di ciascun gruppo che si sfideranno in finale. La prima tappa andrà in scena a Belgrado il 13 e 14 giugno, mentre la seconda si terrà a Zara (Croazia) il 20 e 21 giugno.