Djokovic racconta: "Quando ero giovane mi hanno proposto di cambiare nazionalità"


by   |  LETTURE 2273
Djokovic racconta: "Quando ero giovane mi hanno proposto di cambiare nazionalità"

L'attuale numero 1 al mondo Novak Djokovic è considerato come uno dei campioni più grandi della storia del tennis. Il tennista serbo ha conquistato in carriera 17 titoli del Grande Slam ed è dietro solo a Roger Federer (primo a quota 20) ed allo spagnolo Rafael Nadal, attualmente a quota 19.

Oltre agli Slam Novak ha conquistato in cinque occasioni (quattro volte di fila) alle Atp Finals. Nel suo palmares ci sono anche 34 titoli Masters 1000, una medaglia di bronzo a Pechino 2008 e i successi con la Serbia alla Coppa Davis ed alla Atp Cup.

L'atleta serbo ha recentemente parlato in un'intervista con Graham Bensinger, intervista dove ha concesso diversi aneddoti. Ecco le sue dichiarazioni: "Nei tornei juniores stavo andando davvero molto bene e fui chiamato da agenti.

In quel momento ho ricevuto un'importante offerta per cambiare la mia nazionalità e passare alla Gran Bretagna. Era un'offerta molto allettante e avrebbe risolto la gran parte dei miei problemi, però non ci siamo riusciti"

Poi Nole continua: "Mi sono innamorato del tennis quando avevo 4 anni. Ricordo che mio padre mi comprò una racchetta e vicino casa mia c'erano 3 campi da tennis. Non era una sorpresa la passione per gli sport visto che anche mio padre, mio zio e mia zia erano atleti.

Loro erano sciatori professionisti ed io in casa ero l'unico appassionato di tennis. I miei genitori hanno fatto tanti sacrifici per me eppure provavano a nasconderlo e non farmelo pesare. In qualche modo comunque siamo riusciti ad essere tutti una grande squadra"