Jelena Djokovic "Novak nel 2018 mi disse che aveva deciso di smettere"


by   |  LETTURE 4540
Jelena Djokovic "Novak nel 2018 mi disse che aveva deciso di smettere"

Dalle idee No-Vax all'amicizia con il folle Guru Chervin Jafarieh, passando per la "teoria sulla memoria dell'acqua" figlia del controverso saggista giapponese Masaru Emoto. Insomma, non si può dire che Novak Djokovic abbia fatto poco rumore nel corso degli ultimi e assurdi mesi.

Dopo gli interventi di mamma Dijana, che ha parlato di Federer come un arrogante e del figlio come un prescelto da Dio, ha preso la parola nel corso della trasmissione tv "In Depth with Graham Bensinger" anche Jelena Ristic.

Storica moglie del campionissimo serbo. «A Miami, nel 2018, dopo una terribile sconfitta contro Paire mi disse che aveva deciso di smettere. Aveva anche riunito il resto della famiglia e dello staff per comunicarlo. Non volevo crederci» Pur non sapendo se sarebbe stato per sei mesi, un anno, o per sempre, Djokovic aveva già preparato il il piano per avvertire tutti gli sponsor.

«Se vogliono restare al mio fianco bene, altrimenti sarò comunque felice» in soldoni. Buffo pensare che da quella sconfitta il serbo ha vinto cinque dei successivi sette Slam, che si è prepotentemente ripreso la vetta ranking.

L'amore della famiglia - delle volte - è davvero tutto quello di cui abbiamo bisogno: «Poco dopo siamo partiti per una vacanza e ho provato in tutti i modi a farlo riavvicinare al tennis. Notava che io e Stefan ci divertivamo quando eravamo in campo e a un certo punto ha ripreso la racchetta in mano e ha ricominciato a servire.

Poco dopo ha ricominciato a trovare anche delle buone sensazioni. Eppure è vero, per dieci giorni ha avuto il pensiero di smettere. Era stato un anno difficile tra l'operazione al gomito e i pochi risultati significativi» ha spiegato.

Una riflessione nel finale è arrivata anche da parte del diretto interessato. «Dopo tanti anni sono diventato molto più riflessivo. Soprattutto nel comprendere e accettare che alcune cose succedono veramente per un motivo.

Mi sento più maturo e questo lo devo anche all'amore di mia moglie e della mia famiglia». Photo Credit: Getty Images