Panichi: "Djokovic si allena con le possibilità previste. Sta lavorando per la terra"


by   |  LETTURE 3601
Panichi: "Djokovic si allena con le possibilità previste. Sta lavorando per la terra"

Novak Djokovic stava letteralmente dominando il circuito ATP in questo inizio di stagione. Il campione serbo è riuscito a vincere tutti e diciotto i match disputati in singolare nel 2020 e sollevare, di conseguenza, i trofei dell’ATP Cup, dell’Australian Open e del torneo ATP 500 di Dubai.

La vita di ogni sportivo, come di ogni persona in generale, è stata stravolta dal diffondersi del Coronavirus, che ha cambiato le abitudini di vita di tutti. Marco Panichi, preparatore atletico di Djokovic, ha spiegato come tenersi in forma in questo periodo attraverso la preparazione atletica promossa dal suo assistito.

In un’intervista esclusiva alla storica rivista “Il Tennis Italiano” , Panichi ha dichiarato: “Stringiamo i denti, facciamo gli esercizi a casa e aspettiamo tempi migliori per sfogarci all’aperto.

Novak? In questo momento come tutti gli altri tennisti continua ad allenarsi con le possibilità previste. Ho lasciato a Nole un programma in previsione di queste settimane. Per la prima volta abbiamo un tempo stabilito e più lungo del solito.

Il programma è una vera e propria preparazione. Le difficoltà sono legate al reperire attrezzature e trovare centri appositi, ma organizzandosi un minimo si riesce a lavorare. Si lavora in previsione della terra.

Tutta la preparazione prevede essere pronti alla stagione sulla terra con tutto ciò che ne consegue. Quindi un lavoro a seconda delle caratteristiche del giocatore, gli scambi si allungano e quindi c’è da lavorare per questa superficie”.

Panichi ha poi parlato dell’alimentazione e delle migliori qualità di Djokovic. “Come tutti sanno, ha scritto anche dei libri, lui è vegano. Continua a seguire questa linea. Non cambia niente dagli ultimi 4-5 anni a questa parte sotto il punto di vista dell’alimentazione.

Ha dimostrato di essere competitivo, mi sembra ci abbia dato ampie rassicurazioni. Migliori qualità? Io credo sia un po’ tutto l’insieme. Le qualità fisiche o tecniche sono esaltate l’una dall’altra.

È difficile dire quale sia l’arma vincente. La sua attitudine mentale influisce tanto sul suo modo di allenarsi, é capace di ottimizzare tutti i tipi di allenamenti che facciamo”.