Coronavirus, Djokovic: “Il tennis potrebbe fermarsi fino a fine pandemia”


by   |  LETTURE 4766
Coronavirus, Djokovic: “Il tennis potrebbe fermarsi fino a fine pandemia”

Sono tempi difficili per chiunque. Con migliaia di morti, contagiati, malati e con l’economia mondiale che subirà probabilmente un grave contraccolpo – senza considerare tutta una serie di altri fattori – il 2020 si preannuncia già come un anno particolarmente complesso per l’intero pianeta.

La causa di tutto ciò racchiusa in un’unica parola: ‘Coronavirus’. Nelle ultime settimane, il virus ha iniziato a costituire un serio problema anche nel campo dello sport, con le prime cancellazioni dei vari eventi in programmazione.

“Sono d’accordo con la maggior parte dei giocatori, ma capisco anche quelli che preferirebbero proseguire con il Tour”, ha commentato Novak Djokovic dopo la cancellazione del Masters 1000 di Indian Wells.

“Il mio consiglio a tutti coloro che sono ancora negli Stati Uniti è di tornare in Europa nelle prossime 48 ore, se non addirittura prima”. Approfittando della sospensione di Indian Wells, il serbo ha deciso di assistere ad un match dell’NBA in California: “In questo momento mi trovo a Los Angeles, ma molto presto prenderò un aereo.

Onestamente, non so cosa potrebbe accadere in circostanze del genere e non so nemmeno se potremmo giocare a Miami o a qualsiasi altro evento ATP fino a che la pandemia di Coronavirus non si sia placata”.