Novak Djokovic: “Il salto di Ronaldo? Sono ancora un principiante”


by   |  LETTURE 3185
Novak Djokovic: “Il salto di Ronaldo? Sono ancora un principiante”

Aveva rapidamente fatto il giro del mondo, lo scorso dicembre, il video in cui la stella della Juventus Cristiano Ronaldo insegnava a Novak Djokovic il suo famoso salto di oltre due metri di altezza realizzato nella partita contro la Sampdoria di qualche giorno prima, vinta poi per 2-1.

“Chiaramente, sono ancora alle prima armi con il salto di Ronaldo”, ha confessato oggi Nole, a due mesi di distanza da quel video. “Mi ha promesso che me lo insegnerà per bene. Non ne ho così tanto bisogno per il tennis, in realtà”.

In effetti, l’ultima cosa di cui Novak Djokovic necessita oggi sul circuito ATP è imparare anche il salto alla Ronaldo: col suo gioco e con la sua condizione fisica straordinaria sta già letteralmente dominando la scena mondiale, risultando ancora imbattuto in questo 2020.

A Dubai, nella partita di semifinale contro il francese Gael Monfils, Nole ha dovuto salvare ben tre match point, prima di portare il match al terzo set e chiudere agevolmente per 6-1. In finale, tutto facile con il giovane Stefanos Tsitsipas, liquidato col punteggio di 6-3 6-4.

Prossimo appuntamento l’importante Masters 1000 di Indian Wells, dove il serbo ha già trionfato cinque volte. Assente invece lo svizzero Roger Federer, alle prese con il recupero da un intervento chirurgico al ginocchio destro.